L’istituto di ricerche SWG ha diffuso il 16 dicembre i nuovi dati sui Sondaggi politici, dai quali emergono alcune novità per quanto riguarda l’orientamento di voto dei cittadini.

Il dato più significativo riguarda l’incremento da parte di Fratelli d’Italia. Dopo una settimana in cui aveva frenato la crescita, è tornato a crescere il partito di Giorgia Meloni. A far registrare un segno positivo per questa tornata ci sono anche Forza Italia, M5S e Italia Viva. Si seguito vi mostriamo nel dettaglio lo scenario illustrato nel corso dell’ultimo appuntamento del TG La7 del 16 dicembre 2019.

SWG: crescono anche M5S e Forza Italia nelle intenzioni di voto

Al comando c’è la Lega, che si attesta al 32,2%. Il partito di Matteo Salvini, però, ha ceduto un po’ di terreno rispetto alla volta scorsa (-0,8%), ma resta comunque saldamente in testa e con un ampio margine sugli inseguitori. Alle sue spalle si mantiene il Partito Democratico, che raccoglie il 17,5%. Anch’esso ha fatto registrare una flessione (-0,5%). Sembra destinata ad accendersi la lotta per il podio, con il M5S in leggera ripresa (+0,2%), che si trova al 15,7%.

Poco più indietro troviamo Fratelli d’Italia con il 10,7%. Grosso balzo in avanti per il partito di Giorgia Meloni (+0,9%), che sta raccogliendo grossi risultati da un po’ di tempo a questa parte. Rispetto al passato ha preso il posto di Forza Italia, che attualmente si attesta al 5,7% (+0,4%). I due partiti sembrano essersi scambiati di posto, con quello Silvio Berlusconi in risalita dopo aver perso tanti consensi negli ultimi mesi.

Dovrà poi prestare attenzione a Italia Viva, che si mantiene nella sua scia con il 5,1% (+0,5%).

Scorrendo verso il basso abbiamo la Sinistra con il 3,5% (+0,3%), che si è ripresa la posizione a svantaggio di Azione (3%), che ha perso lo 0,5% rispetto alla settimana precedente. Poco più indietro ci sono i Verdi con il 2,3% (+0,1%), dopodiché abbiamo Più Europa con l’1,4% (-0,1%). A chiudere la graduatoria rimane Cambiamo!

con l’1% (-0,2%). Le altre liste rimanenti ottengono nel complesso l’1,9% (-0,3%). Rispetto alla tornata precedente è aumentata la percentuale degli italiani che non si esprimono (+2%), salita al 38%.

L’istituto di ricerche SWG ha chiesto anche quale partito voterebbero i cittadini della Toscana in vista delle elezioni regionali attese per il 2020.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

SWG: testa a testa tra CDX e CSX alle regionali toscane

Se oggi si andasse a votare in Toscana per rinnovare la presidenza della regione, sarebbe un testa a testa tra centrodestra (44,5%) e centrosinistra (44%). La prima area otterrebbe il 34% grazie alla Lega, poi 5% con FdI, 3% con Forza Italia e 2,5% con le liste civiche. La seconda area otterrebbe il 29% grazie al Pd, poi 5% con Italia Viva, 4,5% con Sinistra e 5,5% con le liste civiche.

Non sarebbe della partita il Movimento 5 Stelle, che raccoglierebbe solo l’8%. Gli altri si aggiudicherebbero il restante 3,5%. I grillini, però, potrebbero essere ago della bilancia, qualora decidessero di coalizzarsi con il PD.

Segui la nostra pagina Facebook!