In un video pubblicato questo pomeriggio sul sito de Il Giornale il Capo della Polizia Franco Gabrielli, intervenendo al IV Seminario formativo dei dirigenti sindacali organizzato dal Coisp, ha toccato vari temi tra i quali quello della gestione della sicurezza ed ha polemizzato con l'ex Ministro dell'Interno Matteo Salvini e l'ex Sottosegretario Nicola Molteni. Non è la prima volta che ci siano attriti tra Gabrielli e il Segretario della Lega.

Le parole di Franco Gabrielli su Matteo Salvini

Alcuni giorni fa, al seminario formativo del Coisp, Coordinamento per l'indipendenza sindacale delle forze di polizia, è intervenuto il Capo della polizia Franco Gabrielli.

Nel suo intervento ha polemizzato con la gestione delle forze di sicurezza, in modo particolare quando Matteo Salvini, attuale segretario della Lega, era titolare del Viminale.

In un video pubblicato da Il Giornale Gabrielli, pur lodando il buon rapporto avuto con il leader della Lega, ha sottolineato ironicamente come alcune scelte compiute dal Carroccio sulla gestione delle forze di polizia siano state sbagliate e fuori luogo.

Gabrielli critica Salvini e la Lega per la gestione della sicurezza

La critica a Matteo Salvini riguarda la chiusura di una serie di uffici della Polstrada, come quello di Casalecchio di Reno, scelta fortemente criticata dalla Lega durante l'ultima campagna elettorale per le elezioni regionali in Emilia-Romagna.

Gabrielli non le manda certo a dire: "In un Paese normale ci avrebbero già preso a calci nel sedere e ci avrebbero mandato a casa".

E parlando delle soppressioni delle specialità nautiche della Polizia Gabrielli afferma: "Non puoi dire che le squadre nautiche non si toccano e poi non cambi la norma". E poi critica Salvini che non ha attuato misure concrete, consequenziali a quello che aveva detto da Ministro.

"Quando si dicono certe cose bisogna avere l'onestà di essere conseguenti".

E con un'espressione piuttosto colorita, sottolineando il comportamento di Salvini, afferma: 'In quel momento ti comporti in un certo modo utilizzando lo sfintere di un altro".

Gabrielli critica Molteni e elogia il Ministro Lamorgese

Poi cita espressamente l'attuale Segretario della Lega e l'ex Sottosegretario all'Interno Nicola Molteni e usa espressioni piuttosto colorite come "Beh, grazie, Graziella e…”, citando il famoso detto romano.

Stessa cosa avviene quando parla della richiesta di inviare più personale fatta da Salvini aggiungendo: "Ah si? Tua sorella. O tuo cugino".

Durante il discorso ironizza anche sul suo modo piuttosto colorito di esprimersi e si ritiene stupito per essere diventato il Capo della Polizia "con la lingua che mi ritrovo". Oltre ad aver criticato la gestione leghista delle forze di polizia, Gabrielli ha elogiato l'attuale Ministro dell'Interno Luciana Lamorgese per il fatto di aver concesso l'assunzione di 1600 uomini in più tra le forze dell'ordine.

Segui la nostra pagina Facebook!