È un'Ilona Staller particolarmente critica nei confronti della Politica italiana quella che si è concessa ai microfoni di diverse testate giornalistiche. L'ormai ex attrice a luci rosse ha avuto modo di lanciare frecciate particolarmente dure verso l'esecutivo. Tra i destinatari maggiormente colpiti c'è Luigi Di Maio. Cicciolina, questo il suo nome d'arte, ha manifestato tutto il suo malcontento legato all'abolizione dei vitalizi per gli ex deputati. Ilona Staller, inoltre, ha messo nel mirino il governo Conte per l'eccessiva litigiosità a fronte di un Paese che avrebbe bisogno di risposte diverse da quelle che riceve attualmente.

Vitalizi: Cicciolina contro la disparità tra ex deputati e senatori

Cicciolina ha occupato uno scranno in Parlamento con il Partito Radicale. Nel 1987 ricevette 20.000 preferenze e risultò la seconda eletta dopo Marco Pannella nella sua lista. Da ex deputato ha manifestato un punto di vista piuttosto critico su quella che, al momento, è la fase politica italiana. Da osservatrice esterna, secondo quanto riporta corriere.it, ha espresso il proprio pensiero secondo cui l'attuale governo dovrebbe maggiormente pensare a risolvere problemi basilari per il Paese e non perdere tempo in litigi.

Quello che, però, al momento le dà noia è il fatto che si sia creata una disparità tra ex senatori e deputati. I primi, infatti, potrebbero riavere il vitalizio, i secondi al momento no. "Gli ex deputati - tuona - sono pecore nere, avranno solo calci in c...?". Il suo sfogo da persona facente parte della categoria penalizzata coinvolge anche Di Maio che, invece, vuole andare in piazza con il popolo del M5S contro i privilegi di chi ha fatto in passato il parlamentare.

"A me - sottolinea - non può fregare niente di lui e di quello che fa. Una volta vendeva le bibite, ora è ministro".

Ilona Staller potrebbe lasciare l'Italia

L'ex parlamentare non manca di chiarire in maniera dettagliata l'evolversi della sua situazione economica, mantenendo sempre il riferimento all'ex capo politico del Movimento 5 Stelle. "Da 3.100 euro che prendevo - tuona - mi ha 'messo' 1.000 euro, nel frattempo potevo morire di fame se non mi davo da fare".

"Con un governo così - rivela - me ne vado dall'Italia". Ilona Staller si chiede, inoltre, in che modo i ventimila euro che prende all'anno possano aver turbato Di Maio e dichiara pubblicamente che con quella cifra fatica a vivere. Sottolinea che, di fatto, prende quanto danno ai "neri neri" che vengono dall'estero pur essendo "bianca bianca". Poi arriva la stilettata bipartisan con destinatari diretti: 'Cari Di Maio e Salvini, incominciate a dimezzare i vostri c.. di stipendi e vedrete che la gente sarà più contenta". Parole quelle dell'ex attrice a luci rosse destinate a far discutere.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!