In questi giorni di guerra al Coronavirus, oltre al problema sanitario, anche la questione della correttezza dell'informazione diventa fondamentale.

Nella giornata di ieri ha fatto il giro del web un video del TG Leonardo di 5 anni fa che mostra un team di scienziati cinesi creare in laboratorio un supervirus. Come sostenuto da molti scienziati e dal virologo Roberto Burioni, il virus in questione non è il tanto noto Covid-19 responsabile della pandemia in atto.

Ma a condividere il video ci hanno pensato parecchi importanti esponenti dell'opposizione di centrodestra, come l'ex Ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Quest'oggi il Movimento delle Sardine punta il dito proprio contro di lui e contro tutti quei populisti che in questi giorni ' alimentano paura' andando a diffondere un video del tutto fuori luogo.

Coronavirus, Sardine: "Com'è difficile essere populisti"

"Com'è difficile essere populisti di questi tempi": inizia così il comunicato odierno del Movimento delle Sardine pubblicato sulla pagina ufficiale 6000 Sardine. "Tutti quei soldi spesi a creare paura, ad alimentare tensioni. Poi arriva un virus e il castello inizia a vacillare".

Il messaggio è rivolto ai populisti e al loro modo di fare comunicazione Politica che l'emergenza sanitaria per il coronavirus dovrebbe rendere, secondo il Movimento stesso, più responsabili e attenti.

Nonostante questo però le Sardine sostengono che i populisti hanno preferito rintracciare nel web 'le bufale peggiori'. E il riferimento va all'ex vicepremier Matteo Salvini: "I bei tempi in cui bastava la Nutella per alzare like sono finiti".

Coronavirus, le Sardine chiedono rispetto e serietà

Le Sardine continuano a puntare il dito contro il segretario della Lega che recentemente ha chiesto più volte la riapertura del Parlamento, pur avendolo sempre "denigrato". "Patetismo sarebbe la parola corretta" si legge nel comunicato. In queste settimane servirebbero invece, secondo il movimento politico, "massimo rispetto" e "massima serietà" non solo per la scienza e per gli scienziati, ma anche per tutti gli italiani.

Coronavirus, la critica delle Sardine a Matteo Salvini

Le Sardine insistono poi sul fatto che la scienza non è il campo di Salvini. E rivolgendosi direttamente al leader della Lega scrivono: "Fai la figura di un piromane che appicca l'incendio di fianco al comando del pompieri".

In questi tempi in cui sembrano andare di moda "i governanti sceriffi" e "gli uomini soli al comando" le Sardine sostengono dunque che stare alle opposizioni deve essere difficile anche per tutti quelli che avrebbero voluto che la "gente pendesse dalle proprie labbra".

Segui la nostra pagina Facebook!