"Travaglio si è mai visto allo specchio?". E' la domanda particolarmente polemica che caratterizza un tweet con cui Augusto Minzolini si è espresso sullo stile di scrittura del direttore de Il Fatto Quotidiano. Nel post del giornalista si evidenzia che, molto spesso, il collega avrebbe l'abitudine di enfatizzare le proprie critiche andando a mettere in evidenza aspetti che esulerebbero dalla mera valutazione dei pensieri o degli atti altrui. Il riferimento di Minzolini riguardava la sottolineatura, a suo avviso sbagliata, di quelle che potrebbero essere le imperfezioni fisiche rispetto a presunti canoni di "normalità" individuati da stereotipi o concetti validati dall'immaginario collettivo.

Nell'editoriale di Travaglio allusione a difetti fisici

Nell'editoriale di Marco Travaglio apparso su Il Fatto Quotidiano de il Primo Maggio c'è una ricostruzione di ciò che è accaduto in Parlamento a margine dell'informativa di Giuseppe Conte del 30 aprile. Ad un certo punto dell'articolo a firma del direttore compare un passaggio in cui si descrive la situazione venutasi a creare nel dibattito parlamentare con la volontà di di indicare dei paradossi negli attacchi rivolti a Giuseppe Conte. "Mancava soltanto saltasse su Gasparri ad accusare Conte di strabismo, o la Bellanova di pinguetudine o Fassino di magrezza". Probabile che questo abbia indotto la dura critica di Minzolini.

Minzolini contro gli articoli di Travaglio su Il Fatto Qotidiano

Augusto Minzolini, sul suo profilo Twitter, si è reso protagonista di un attacco frontale nei confronti di Marco Travaglio. L'ex direttore del Tg1 senza giri di parole ha stigmatizzato la scelta di investire il proprio sarcasmo sulla fisicità di chi diventa oggetto delle proprie critiche. Una caratteristica addebitata da Minzolini a Travaglio e che, secondo il primo, sarebbe "la cosa più insopportabile" dei pezzi del secondo.

"Ironizzare sui difetti fisici del suoi avversari del momento" sarebbe, per Minzolini, la cosa più insopportabile degli articoli di Travaglio. Non è mancata la punzecchiatura che rintraccerebbe nel direttore de Il Fatto Quotidiano la consuetudine di "cambiare un nemico a stagione". Tuttavia, Minzolini ritiene che il collega de Il Fatto Quotidiano vada troppo spesso ad enfatizzare "se uno è grasso, se uno è basso, se uno è strabico".

A chiosa del suo post è arrivato anche l'attacco frontale nei confronti del collega: "Ma si è mai visto allo specchio?". Un quesito che certifica la durezza dell'intervento di Augusto Minzolini, probabilmente stimolato a pubblicare il post da quanto letto nell'editoriale apparso su Il Fatto Quotidiano.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!