Chef Rubio torna ad attaccare Matteo Salvini. Stavolta lo fa in risposta ad un video postato dal leader della Lega in cui denuncia la situazione di Lampedusa. Circostanza che spinge il noto personaggio televisivo a non mandarle a dire al leader della Lega.

Migranti: sempre nervi tesi tra Chef Rubio e Salvini

Il rapporto tra Matteo Salvini e Chef Rubio si mantiene, dunque, burrascoso. Quest'ultimo spesso ha attaccato duramente l'ex ministro dell'Interno, soprattutto con riferimento alle politiche condotte e sostenute sulla questione migranti. E anche stavolta sono gli sbarchi ad alimentare il rapporto di vistosa antipatia verso il numero uno della Lega.

Sul profilo Twitter di Salvini è, infatti, apparso un video in cui si vede il politico fare un sopralluogo nel porto di Lampedusa. L'isola siciliana è da tempo un luogo di frontiera, spesso interessata da sbarchi di migranti vogliosi di arrivare in Europa. Nella situazione descritta si vedono diverse barche abbandonate nell'infrastruttura. Si tratta di mezzi che verrebbero usati dai migranti per approdare sulle coste italiane e mai rimosse dal luogo mostrato.

Non caso a corredo della clip è presente un'intestazione abbastanza eloquente: "Il cimitero dei barconi". Interfacciandosi con un lavoratore Salvini si sincera del fatto che chi è impegnato nella zona si trova a doversi districare tra barche che sono rimaste lì.

Un impedimento non da poco, se si considera che in quell'area il leader del Carroccio avrebbe auspicato di trovare soprattutto imbarcazioni di turisti.

Chef Rubio dice a Salvini che non ha fatto nulla

Sempre in cima alla schermata del video appare un'altra scritta: "Il regalo del governo ai lampedusani".

Tuttavia, nonostante l'accusa del leghista nei confronti dell'attuale esecutivo, arriva un'ammissione da parte del lampedusano interpellato. "Sono trent'anni che lavoro così" fa sapere al numero uno della Lega. Un arco temporale, quello indicato, che fa credere che il problema esista da ben prima dell'insediamento del governo giallorosso.

Ed è proprio su questo punto che Chef Rubio articola la propria replica a Salvini, alzando i toni. "Stai zitto cane! Sono - scrive in un post apparso su Twitter - barche che stanno lì da anni e quindi pure quando eri tu ministro non hai fatto un ca...per toglierle. Vatte a fa una nuotata". La colpa che, perciò, gli attribuisce è quella di denunciare la situazione adesso, senza, però, aver fatto molto nel momento in cui, da ministro, avrebbe potuto agire per risolvere la situazione. Non resta che attendere per capire se ci sarà una replica da parte dell'ex reggente del Viminale.

Segui la nostra pagina Facebook!