Paura e sgomento nella notte di #Montesacro. Erano da poco passate le 4:00 quando un odore acre di fumo e alcuni bagliori hanno svegliati diversi residenti di via Monte Pattino, della zona di Val Melaina. Non c'è voluto molto a capire quello che stava accadendo.

L'incendio

Un'auto per motivi ancora da accertare ha preso fuoco, destando preoccupazione tra gli abitanti che hanno immediatamente chiamato i vigili del fuoco. In pochi minuti l'incendio è stato domato grazie all'arrivo di un'autobotte a sirene spiegate. Momenti di apprensione ci sono stati quando agli uomini dei mezzi di soccorso è stato segnalato che proprio sopra la vettura che bruciava c'era una conduttura che porta il gas alle abitazioni.

In molti si sono riversati in strada e qualcuno ha ripreso tutta la scena con il telefonino, prima di pubblicarla su #Facebook. Nei commenti si parla di tragedia sfiorata, con il pensiero che è andato subito alle vittime di via #Ventotene del 2011, strada a pochi passi dal luogo dell'incendio dove morirono diverse persone a causa di una fuga di gas.

L'ipotesi piromane

Fortunatamente tutto si è concluso per il meglio ma la paura di un nuovo #piromane in azione si fa largo tra la popolazione, nonostante al momento non sia ancora accertata la natura dolosa delle fiamme. Non è il primo episodio di auto incendiate negli ultimi mesi nel #Municipio III. A scriverlo su Facebook sono proprio i residenti, che ringraziano i Vigili del Fuoco per il pronto intervento.

"Il solito piromane - scrive Lori Tuzii sulla propria pagina -.

I migliori video del giorno

È stata data alle fiamme un'automobile in via Monte Pattino, le palazzina dove abito. Grazie all'intervento dei vigili del fuoco (i nostri angeli) l'incendio è stato domato. Dov'era posizionata l'auto c'era una tubazione del gas della palazzina. Tragedia sfiorata".

Il precedente

Già nei mesi a cavallo tra il 2014 e il 2015 un piromane aveva gettato nel panico i residenti del territorio. Tra ottobre e febbraio erano stati appiccati 8 incendi, per un totale di 32 veicoli, tra auto e moto, andati distrutti. Diversi i quartieri toccati, da #Conca D'Oro al #Tufello, a Montesacro. Per quei fatti un ragazzo appena maggiorenne era stato arrestato nell'agosto del 2015. La paura ora è che questi episodi possano tornare a incrementarsi nei prossimi mesi.