Anna Lou Castoldi, figlia del cantante Morgan e dell'attrice Asia Argento, ha imbrattato un bus dell’Atac a Roma. La ragazza l’ha fatto senza esitazione, ma con la sicurezza che un’azione del genere debba essere ammirata, pubblicandone le immagini su Instagram. Poi sono sparite, perché Anna Lou ha fatto una Storia di Instagram visibile solo per 24 ore.

I commenti pieni di astio non sono tardati ad arrivare

Il blog di denuncia della Capitale ‘Roma fa schifo’, però, le ha notate e, tempestivamente, ha fatto screenshot della Storia e le ha rese note.

Nella Storia è apparsa la scritta in sovrimpressione ‘Imbrattato’ e si vede un sedile con scritto il personale ‘tag’, firma dei writers, fatta con un pennarello fucsia. Anna Lou, una 16enne punk, già in passato è stata accusata di atti vandalici. Non si conosce il motivo di queste sue azioni: noia, maleducazione o semplicemente teppismo. Questa volta è stata presa come bersaglio sui social, non solo per questo ultimo gesto, ma, soprattutto, per come se n’è vantata su Instagram. Su Facebook, infatti, il blog che ha denunciato l’azione ha scritto: “Nella Capitale il clima d’immunità e di degrado è tale da permettere anche a una persona nota di rovinare ciò che è di tutti e potersene vantare sui social”.

L’aggressione è stata estesa anche al sindaco di Roma, Virginia Raggi, che invita in Campidoglio le persone che danneggiano la Capitale, piuttosto che punirle. Ciò che è successo tempo fa con quei due giovani che hanno buttato una delle biciclette ‘O Bike’ nel fiume Tevere. Hanno fatto un video e lo hanno pubblicato sui social, ma i due ragazzi sono stati stati perdonati subito e non hanno subito nessuna punizione.

Ora bisogna aspettare per vedere se Anna Lou dovrà pagare una multa oppure no per ciò che ha fatto.

Sua madre Asia Argento è continuamente sotto attacco sui social

Anche la madre di Anna Lou, Asia Argento, è soggetta a polemiche sui social. La figlia del regista Dario Argento ha sempre fatto parlare di sé per il suo carattere ribelle, a torto e a ragione. Dopo essere stata colpita da un lutto (il suicidio di Anthony Bourdain, suo ex compagno e chef) è di nuovo presa di mira sui social.

L’ultima volta è successo perché ha insultato Matteo Salvini con “Salvini mer**” dopo che quest’ultimo aveva attaccato Laura Boldrini. Lui le ha risposto “Ti voglio offrire una camomilla”. Ad accendere questo diverbio è stato un commento da parte del leader leghista all’ex presidente della Camera: “Che coppia” riferito al tweet che la Boldrini ha scritto a Roberto Saviano, querelato dal Viminale dopo che ha definito il titolare dell’Interno “ministro della malavita”. Il tweet diceva: “Caro Roberto, tu non sei solo. Con te ci sono donne e uomini di buona volontà che non hanno terrore #RespingiamoSalvini”.

Segui la nostra pagina Facebook!