Nella giornata di lunedì 25 marzo a Roma è successo un episodio molto spiacevole sulle strade di Roma, con protagonisti un uomo di 64 e una donna di 43 anni. I due hanno iniziato a litigare in via Casal de' Pazzi, con l'uomo che è sceso dallo scooter e ha iniziato a prendere a calci l'auto con all'interno la donna, prima di essere fermato dal pronto intervento di un agente del Reparto Volanti della Polizia.

Pubblicità
Pubblicità

Lo spiacevole episodio è avvenuto verso le 18:30

Un lunedì come tanti in mezzo al traffico e la solita coda quando si arriva al semaforo in Via Tiburtina, quando verso le 18:30 inizia una discussione tra due persone che degenera, prima dell'intervento decisivo di un agente di Polizia che al momento non era in servizio.

Che Roma non sia una città tranquilla per via del grande affollamento in strada lo si sapeva già da tempo, ma nessuno si sarebbe aspettato la scena che stiamo per raccontare.

Roma, traffico: in sperimentazione i semafori intelligenti. Lo fa ... - trasporti-italia.com
Roma, traffico: in sperimentazione i semafori intelligenti. Lo fa ... - trasporti-italia.com

Diverse auto erano ferme al semaforo in fila e in attesa che scatti l'altolà con il semaforo verde, quando improvvisamente arriva uno scooter che impatta contro un auto che era ferma in prima fila.

Fin qui niente di strano, se non fosse che l'uomo alla guida dello scooter perde la pazienza e pensa di aver ragione per quanto avvenuto, dando la colpa alla donna che era all'interno del veicolo coinvolto nell'impatto. Il 64enne mette il cavalletto e scende dal mezzo vistosamente su di giri e inizia a inveire, prendendo a calci la vettura e tentando addirittura di aprire lo sportello per aggredire la 43enne.

Pubblicità

Una scena che non è all'ordine del giorno e che non si placa con il passare dei minuti, visto e considerato che l'aggressore prende a pugni il parabrezza anteriore della vettura con a bordo la donna impaurita. La fortuna vuole che un agente di Polizia non in servizio nota la scena ed interviene, evitando così alla vittima il peggio e riuscendo con molta difficoltà a placare l'uomo, apparso fuori di se' e sempre più nervoso.

L'agente prima di intervenire aveva chiamato i rinforzi

L'uomo di 64 anni, che suo malgrado si è reso protagonista della tentata aggressione della donna, è stato fermato da un agente del Reparto Volanti che invece è intervenuto in tempo, riuscendo a bloccare l'azione deprecabile.

Prima ha avvisato i colleghi della situazione che stava avvenendo, riuscendo nel frattempo a intervenire mostrando il tesserino e cercando di placare l'uomo, che dal canto suo ha continuato invitando l'agente ad allontanarsi e a non immischiarsi nella faccenda.

Alla fine questo uomo coraggioso è riuscito a non far fuggire l'aggressore, riuscendo così a prendere tempo per far intervenire i colleghi che puntualmente lo hanno identificato e fermato.

Pubblicità

Leggi tutto