La tendenza di concedersi qualche momento di Benessere presso le Grotte di sale è sempre più diffusa, celebri e rinomati luoghi dei quali si dice che facciano bene alla Salute. Ma è davvero così?

Nello specifico vediamo di cosa si tratta e le tipologie: le prime sono le vere e proprie grotte di sale, generalmente sono luoghi presenti in Austria, Polonia, Germania, Slovacchia e Ungheria, che hanno ricevuto l'autorizzazione del Ministero della Salute; le seconde sono le grotte di sale nelle quali quest'ultimo è stato generato, ovvero si tratta di ambienti ricreati in maniera analoga alle grotte naturali, la frazione di sale viene resa respirabile e di conseguenza si va a creare una specie di aerosol secco che si diffonde in tutto l'ambiente.

Nulla a che fare con le più pubblicizzate "stanze di sale" dei centri benessere che non sempre riabilitano con efficacia terapeutica da problemi respiratori ma sono luoghi nel quale godere del più sano relax e riposo.

Il nome specifico di questo trattamento si chiama Haloterapia, il respirare il sale in forma di aerosol e in effetti è un vero toccasana per la nostra salute e in particolare per le vie respiratorie, molto consigliato ai bambini ma fa bene anche agli adulti, poiché inoltre aiuta a contrastare le malattie da raffreddamento, l'osteoporosi, la psoriasi e lo stress, che può dipendere dalla carenza di magnesio e iodio.

Tutto questo perché il sodio inalato oltre ad aiutare il nostro apparato respiratorio, ha un effetto battericida contro stafilococchi e pneumococchi; infatti nella maggior parte dei casi, chi ha provato il trattamento ha constatato di esser meno soggette ad ammalarsi, inoltre il sale aiuta a curare sinusiti, asma, riniti, otiti, tosse, faringiti, tonsilliti e così via.

Per quanto riguarda lo svolgimento delle sedute, queste si svolgono in totale relax, magari in ambienti che si adattano alla cromoterapia su sedute ergonomiche, durano dai 30 ai 45 minuti, durata che equivarrebbe a ben tre giorni di mare.

C'è chi parte con un ciclo di 5 sedute, ma è consigliabile se se ne fanno 10 da suddividere in due sedute a settimana, ciclo che va fatto due volte l'anno.

Inoltre tra i benefici è da considerare che le grotte di sale non agiscono solo a livello respiratorio, ma sono utili a curare le affezioni dermatologiche e quindi di conseguenza ridurre infiammazioni della pelle, acne, psoriasi ed eczema e malattie psicosomatiche come stanchezza, depressione, stress e nevrosi.

Approvato che fanno bene alla salute, l'una vale l'altra? In realtà no, poiché le grotte non sono tutte uguali: quelle fatte con il sale marino risultano più efficaci di quelle fatte con il salgemma perché hanno una più alta concentrazione di iodio e cloruro di sodio.

In rari casi si sono manifestate controindicazioni, come pruriti e irritazioni agli occhi, alla pelle e alla gola e generalmente si tende a sconsigliare il trattamenti a soggetti affetti da malattie come cancro, insufficienza cardiaca, ipertensione arteriosa grave e diabete oppure a soggetti allergici allo iodio; in ogni caso prima di iniziare qualsiasi trattamento vi basterà chiedere un consulto al vostro medico che saprà consigliarvi la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!