Le dimensioni, recitava il trailer di un famoso film, sono importanti. A Milano ne sono convinti, tanto da dedicare all'annoso problema, niente meno che un centro di formazione per medici: l'Accademia italiana di penoplastica avrà come obiettivo quello di formare chirurghi specializzati negli interventi relativi alle dimensioni del pene. L'Accademia sarà a tutti gli effetti una scuola di alta formazione e sarà ospitata nelle strutture del Centro di medicina sessuale di Milano. Solo i tempi restano brevi: si prevede la messa in opera del centro entro il 2015.

A darne notizia il dottor Alessandro Littara, specialista in chirurgia generale e andrologia, che ha spiegato come il progetto preveda master formativi di alcuni giorni dedicati a urologi, andrologi e chirurghi plastici.

Le tecniche d'intervento saranno apprese "sul campo", con l'obiettivo di rendere omogeneo il metodo d'intervento. In pratica, per modellare il pene del paziente, si prevede di utilizzare il grasso corporeo del paziente stesso e, in sinergia, alcune cellule staminali di origine adiposa.

Ma l'intervento, in sé, sarà, a detta del dottor Littara, e a dispetto dei più sospettosi, facilissimo: la durata prevista sarà infatti di un'ora e un quarto e tutta l'operazione sarà eseguita in day hospital. I medici dell'Accademia sono molto ottimisti anche sui rischi dell'operazione: l'utilizzo delle nuove tecnologie consente, infatti, una riduzione del rischio inferiore all'1%. Unica nota dolente, il costo: potrà variare, infatti, dai 3 ai 7 mila euro.