Le ricerche effettuate dall'Osservatorio Consumi Privati in Sanità di SDA Bocconi School of Management - OCPS - in collaborazione con RBM Assicurazione Salute, hanno calcolato per l'Italia un ammontare di spesa sanitaria pari a 4.4 miliardi in forma integrativa, 33 miliardi in forma privata e 112 miliardi in forma pubblica. Parliamo di un fenomeno in alta espasizione che ha coninvolto oltre 10 milioni di italiani fra i diversi e complessi sistemi sanitari gestiti dai cinque paesi con il sistema sanitario pubblico più significativo nei diritti dei cittadini: Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Gran Bretagna.

Il cittadino in primis

Dalle dichiarazione di Valeria Rappini, docente del Master in Management per la Sanità dell'università Bocconi, l'elemento che più colpisce il tema sanitario, è un cambiamento radicale nella concezione del ruolo assicurativo. Un significato produttivo nell'ampliare e personalizzare le proprie esigenze in base ad ogni cliente.

Marianna Cavazza dell' università Bocconi - Centro CERGAS, continua aggiungendo che la prospettiva di questo cambio servirà nel promuovere i molteplici piani privati che offrono i loro servizi a favore della salute dei propri iscritti.

La questione principale con cui dobbiamo interagire, non è il classico binario parallelo tra pubblico e privato ma bisogna, principalmente, capire cosa vogliamo veramente e come spendere nel miglior modo possibile, i 30 miliardi di spesa privata che la società investe nel benessere dei propri assistiti. Queste sono le affermazioni di Mario Del Vecchio - SDA Bocconi School of Management.

Conclude Marco Vecchietti, Consigliere Delegato di RBM Assicurazione Salute Spa, spiegando che il nostro Paese non è ancora in grado di adeguarsi alle problematiche della sanità sanitaria integrativa attraverso i Fondi Sanitari o dalle Compagnie Assicurative.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Bisogna mettere in atto una nuova strategia rilanciando un'alleanza tra pubblico e privato attraverso un secondo pilastro sanitario aperto a tutti i cittadini.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto