Si dice che trascorriamo un terzo della nostra vita a letto. Dunque, è bene rispettare delle norme igieniche sul corredo da notte che sembrano scontate ma che in realtà hanno delle tempistiche precise. Come per esempio la frequenza di lavaggio delle lenzuola e con esse delle federe. Quanto tempo deve trascorrere prima di infilarle in lavatrice? Un esperto microbiologo ce lo svela.

Ogni quanto devono essere cambiate le lenzuola?

Philip Tierno è un microbiologo dell'Università di New York conosce bene l'attività della vita dei microrganismi, di conseguenza ci può fornire una risposta valida al quesito di molti di noi, ovvero con quale frequenza è necessario cambiare e/o lavare le lenzuola che utilizziamo per la notte.

Bisogna sapere che le nostre lenzuola sono un valido terreno fertile per batteri e funghi, che potrebbero portare ad infezioni e di conseguenza potrebbero farci ammalare, anche seriamente. Non sono solo responsabili di trasmettere influenza, raffreddore e mal di gola, ma secondo Tierno una scarsa igiene delle lenzuola che usiamo compromette anche il nostro riposo. Infatti, si stima che dormire su lenzuola pulite favorisca anche un sonno adeguato alle nostre esigenze, ed è un ottimo aiuto per chi soffre di insonnia.

Inoltre, sulle lenzuola finiscono tutte le secrezioni del corpo umano fra cui anche quelle vaginali e anali, le normali cellule dell'epidermide e gli innumerevoli starnuti che sporcano il letto abitualmente.

La frequenza dei lavaggi

L'ideale, quindi, è di cambiarle ogni settimana. Sembra davvero banale, ma si stima che nell'arco di questo tempo i batteri sembrino non avere la meglio, dunque vengono eliminati con il lavaggio prima che questi si depositino tanto quanto serve per trasmettere malattie che potrebbero compromettere la nostra Salute.

Si consiglia anche di cambiarsi il pigiama ogni settimana, proprio come accade per le lenzuola. Niente di più semplice per mantenere il letto e il nostro corpo in buone condizioni igieniche ed evitare malattie.

Un piccolo accorgimento da seguire tutti i giorni

Un altro consiglio: è buona norma non rifare il letto ogni giorno partendo da capo.

A quanto pare un letto sfatto non è appetibile per quei batteri e quei germi che vogliono depositarsi sulla superficie delle nostre lenzuola, riprodursi e dunque sporcarlo prima del previsto, rendendole così meno pericolose ed anche decisamente più durature.