Col passare degli anni il colorito naturale dei capelli tende a scolorarsi sempre di più, dapprima ad ingrigirsi poi a farsi bianco. Si tratta di un fenomeno assolutamente fisiologico. Stando però a una ricerca condotta dal National Institues of Health, in collaborazione con l'Università dell'Alabama, il progressivo ingrigirsi della chioma non sempre rappresenta un evento naturale, in quanto in alcuni casi potrebbe derivare anche dall'attivazione del sistema immunitario nel caso di ripetute infezioni.

Pubblicità

Insomma i capelli bianchi deriverebbero non solo da cause di natura genetica ma anche ambientali. Ma andiamo a considerare più nello specifico cosa hanno scoperto i ricercatori.

Capelli bianchi: non solo cause genetiche

Lo studio ha preso ad oggetto il funzionamento dei melanociti, che sono le cellule da cui deriva la pigmentazione della nostra chioma. Le cellule staminali contenute all'interno dei follicoli piliferi svolgono una funzione molto importante: periodicamente provvedono a sostituire i melanociti.

I ricercatori hanno quindi studiato nei topi di laboratorio portati a sviluppare precocemente una depigmentazione della pelliccia, quali sono le cause che possono portare a un malfunzionamento delle cellule staminali del follicolo pilifero. I ricercatori si sono imbattuti in qualcosa di inaspettato: una proteina denominata Mitf potrebbe accelerare il processo di incanutimento. Stando a quanto evidenziato da questa ricerca, tale proteina in particolare regola il comportamento dei melanociti, che come abbiamo detto, producono il pigmento che colora i capelli, anche nei periodi in cui il sistema immunitario viene attaccato da agenti patogeni quali virus e batteri.

Pubblicità

Se la proteina non funziona perfettamente a dovere può accadere che i melanociti e le cellule staminali possano reagire in maniera anomala all'attivazione del sistema immunitario, andando quindi a favorire il processo di formazione dei capelli bianchi. Per i ricercatori i risultati ottenuti non solo possono portare a comprendere le cause che portano ai capelli bianchi ma anche a comprendere meglio malattie quali la vitiligine, in cui la depigmentazione della pelle si associa a una alterazione del funzionamento del sistema immunitario. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Plos Biology.

Capelli bianchi: un business che frutta 21,7 milioni di euro in Italia

I dati provengono dal Centro Studi Cosmetica Italia. in particolare una delle ultime novità disponibili in farmacia è rappresentata da un prodotto che contrasta la formazione dei capelli bianchi grazie all'utilizzo di un peptide brevettato. Insomma per fronteggiare il precoce incanutimento della chioma esiste un campionario quanto mai vasto di prodotti, basti considerare gli shampoo coloranti, le spume colorate e le creme.