Dopo le barrette proteiche ritirate dal mercato perché dannose, in questi giorni Il Ministero della Salute ha lanciato avvisi che riguardano tre lotti di uova contaminate da salmonella.

L’avviso del Ministero della Salute

Sul sito istituzionale del Ministero della Salute è stato disposto il ritiro di tre lotti di uova di gallina fresche da allevamento, prodotte dall’azienda avicola 'Agricola Bosi' di Costanza Bosi, con sede in provincia de L'Aquila, precisamente nel comune di Corfinio. Il marchio di identificazione dello stabilimento e del produttore è: IT X8HOM CE, i lotti incriminati sono tre, le uova sono vendute in confezioni da sei unità e riportano come date di scadenza 31/10/2018 – 01/11/2018 e 02/11/2018.

Il motivo del richiamo è la presenza rilevata del batterio salmonella enteritidis. In caso di acquisto di queste uova fresche, come sempre avviene di fronte al rischio di cibo contaminato, è bene evitare il consumo del prodotto ed è altamente consigliato riportare le confezioni presso il punto vendita dove sono state acquistate.

Cos’è la salmonella e quali sono i sintomi della salmonellosi

Le uova fresche vengono utilizzate crude [VIDEO] per la preparazione di molte Ricette, tra cui i dolci al cucchiaio come il tiramisù.

Usare le uova crude, però, può essere pericoloso perché potrebbero essere contaminate dal batterio della salmonella e quindi potrebbero essere dannose per la salute. La salmonella enteritidis è uno dei ceppi più diffusi del batterio, e viene trasmessa tramite l’ingestione di cibi infetti. La salmonella può essere trasmessa a bestiame, pollami, gatti, criceti e anche all’uomo. Il batterio della salmonella si può trovare in cibi freschi come uova, carne, latte e i suoi derivati, acqua contaminata, dolci freschi di pasticceria ma anche nella frutta che deve tagliarsi con il coltello.

I sintomi della malattia si possono manifestare entro 72 ore dall’ingestione dell’alimento contaminato e possono variare dai semplici disturbi del tratto gastrointestinale quali diarrea, dolore addominale, nausea e vomito (a volte accompagnati da febbre), fino a forme cliniche più gravi (batteriemie o infezioni focali a carico per esempio di ossa e meningi). Le forme più gravi possono colpire i soggetti più fragili, come bambini, anziani e persone affette da malattie croniche o deficit del sistema immunitario.

L'infezione da salmonella in forma lieve tende a risolversi da sola nel giro di pochi giorni.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!