Nelle ultime ore la Liguria ha raggiunto paesi come Gran Bretagna, Belgio e Portogallo venendo inserita in una speciale black list dalla Svizzera, che considerati i contagi da Coronavirus in aumento ha optato per la quarantena obbligatoria per chiunque varchi i propri confini provenendo da uno dei paesi inseriti nella lista.

Il provvedimento - che sarà operativo dal 28 settembre - prevede che coloro i quali arrivino in Svizzera da uno dei paesi su citati si autodenunci immediatamente alle autorità in aggiunta alla compilazione di un modulo online che attesti la propria situazione. Chi non segue regolarmente la procedura rischia una ammenda pari a 10mila franchi (circa 9mila euro).

Obbligo di quarantena per 10 giorni

Tutti coloro che sono stati in Liguria e tornano in Svizzera avranno dunque l’obbligo di effettuare ben dieci giorni di quarantena. Questa è la decisione presa dall’Ufsp (Ufficio Federale della Sanità Pubblica), il quale, nelle ultime settimane ha aggiornato l’elenco dei paesi e regioni considerati potenzialmente pericolosi dal punto di vista dei contagi da Covid-19. Ad oggi la Svizzera ha inserito ben 59 paesi/regioni nella black list: fra gli altri Danimarca, Irlanda, Slovenia, Islanda, Ungheria, Marocco, Gran Bretagna, Sud Austria e 18 regioni francesi.

La replica del presidente della Liguria

Il neoeletto presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, non appena è venuto a conoscenza di questo provvedimento si è subito messo in contatto con il console generale di Svizzera e con il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

Attraverso questa comunicazione, il presidente Toti ha chiesto di rivedere il provvedimento, analizzando in maniera più capillare i dati del contagio. Alla richiesta, Toti ha allegato un documento prodotto da Alisa, la Azienda sanitaria ligure, che chiarisce al meglio il livello dei contagi nella sua regione.

Inoltre, nella lettera, Giovanni Toti chiede alla Svizzera di rivedere la decisione e di limitare tale prescrizione solo a determinate aree regionali (nelle ultime settimane la soglia dei contagi da coronavirus è aumentata in maniera esponenziale nella provincia di La Spezia).

I numeri del contagio da coronavirus in Liguria

Nelle ultime 24 ore, i nuovi positivi da coronavirus sono in tutto 73 a fronte di 2.753 tamponi effettuati. Nella regione, dunque, i positivi sono 3.029. Per quanto riguarda gli individui ricoverati in ospedale in tutto sono 162, di cui 17 ricoverati nel reparto di terapia intensiva. Per quanto riguarda i decessi, invece, il trend è come quello delle scorse settimane. Nelle ultime ore, infatti, si è verificato un solo decesso di una donna di 96 anni in una città in provincia di La Spezia.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!