"Ci troviamo nel pieno della pandemia. Se la curva epidemiologica continuerà a salire, chiuderemo tutto", queste le dure parole del presidente della Regione Campania, appena rieletto nelle consultazioni regionali dello scorso 20 e 21 settembre, Vincenzo De Luca, pronunciate nel corso della consueta diretta del venerdì pomeriggio sulla propria pagina istituzionale ed ufficiale di Facebook.

De Luca: 'Mascherine obbligatorie anche all'aperto'

De Luca ha sottolineato come il momento sia assolutamente delicato e ha anticipato che se nei prossimi giorni i dati relativi ai nuovi positivi non saranno tranquillizzanti, si vedrà costretto, senza esitazione, a chiudere nuovamente tutto, dalla movida alle discoteche, dai parchi ai luoghi di aggregazione e ritrovo dei giovani.

"Tra morti in strada e una allegra passeggiata non ho alcun dubbio", ha affermato l'ex sindaco della città di Salerno, rinnovando l’invito a mettere in atto comportamenti responsabili e corretti, in particolar modo per quanto concerne l'uso delle mascherine protettive. Proprio De Luca, con ordinanza regionale numero 72, nella giornata di ieri, giovedì 24 settembre, ha reintrodotto l'obbligo delle mascherine anche nei luoghi all'aperto, 24 ore su 24, fino al prossimo 4 ottobre.

Picco epidemiologico e record di nuovi contagi

La decisione del presidente De Luca è giunta dopo aver visto i dati, se non allarmanti, di certo nemmeno incoraggianti delle ultime settimane in Campania: 2.013 nuovi casi di positività al virus Covid-19 negli ultimi otto giorni per una media quotidiana pari a 252 nuovi contagi al giorno.

Solo nella giornata odierna, venerdì 25 settembre, su 7.600 test del tampone effettuati, ne hanno dato esito positivo ben 253, per una percentuale pari al 3,38%. I guariti del giorno sono stati, invece, 150. Attualmente le persone positive in Campania sono 11.355, un numero che resta comunque alto. Di questi, 25 sono ricoverati nei reparti ospedalieri di terapia intensiva.

Sino a dieci giorni or sono, i pazienti avevano un età media al di sotto dei trent'anni, mentre adesso l'asticella si sta alzando. Il governatore De Luca ha aggiunto, inoltre, che secondo gli epidemiologi consultati dalla regione Campania, da oggi fino al prossimo 21 ottobre potrebbe registrarsi un incremento di ben cinque mila casi di nuove positività al Covid-19, questo a causa del gran numero degli asintomatici in circolazione.

Oltre a tutti quelli asintomatici e già risultati positivi dai test. In Campania attualmente si registrano il doppio dei contagi rispetto al 25 marzo, quando si era nella fase 1 della pandemia.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!