Il campionato di Formula Uno riparte domenica 16 marzo con il GP di Australia a Melbourne, sarà la prima delle 19 gare previste per questa edizione che si concluderà il prossimo 23 novembre ad Abu Dhabi, le scuderie sono pronte già tempo e le novità di quest'anno non lasciano spazi a pronostici anticipati pre-gara. La Formula Uno è stata segnata in questi ultimi mesi dalle vicende del tragico incidente che ha coinvolto Michael Schumacher sulle piste da sci.

Quest'anno poi il circo della Formula Uno ricorda un'altro grande campione ed il suo triste epilogo nella gara di Imola nel 1994, il prossimo primo maggio ricorrono i vent'anni dalla morte di Ayrton Senna, il campione brasiliano uscito di scena prematuramente in quel drammatico giorno, lasciò un grande vuoto tra i moltissimi tifosi di tutto il mondo che lo seguivano; la ricorrenza di questo ventesimo sicuramente sarà un grande momento per ricordare il campione brasiliano e le sue imprese in pista.

Le novità in gara in questa edizione sono parecchie, forse la più significativa riguarda il ritorno del turbo, che i molti appassionati vedono come un ritorno al passato ricordando le fiammate dei motori degli anni 80', ma sperano di vedere anche appassionanti sfide all'ultima gomma, gare che in qualche modo i due campioni Senna e Schumacher ci hanno regalato negli anni passati, non resta quindi che allacciare le cinture è vedere i primi sviluppi di questo 65° campionato di Formula Uno.

Il campionato terminerà 23 novembre con la gara di Abu Dhabi, questo fine settimane le prime prove su pista prima del GP di Australia darà qualche indizio sia per la gara che per l'andamento di tutto il prossimo campionato, viste le novità di quest'anno si annuncia interessante e sicuramente sarà più seguito di alcune altre edizioni passate, l'introduzione del turbo in questa stagione darà anche una spinta agli ascolti che negli ultimi anni erano scesi, questo anche per l'assenza di piloti carismatici come ad esempio Schumacher.

Segui la nostra pagina Facebook!