Passatein archivio con la vittoria di Federer  aShanghai le due settimane in Cina e Giappone, è ora di vedere come è cambiatala classifica ATP. Al primoposto vi è saldamente Novak Djokovic, che con i suoi 11.500 punti è quasisicuro di poter chiudere l’anno al vertice della classifica, salvostravolgimenti epocali. Trai primo dieci, le uniche variazioni riguardano il sorpasso di Roger Federer, al secondo posto, ai danni del malconcio Rafael Nadal. Il campionesvizzero con 9080 punti stacca il maiorchino, terzo di 975 punti. Iltennista croato Marin Cilic, pur non brillando nelle ultime settimane, hascalato una posizione e si assesta all’ottavo posto con 3945 punti, scalzandoil canadese Milos Raonic che scende al nono (per lui 3885 punti).

Peril resto tutto rimane invariato: Wawrinka quarto, Ferrer quinto, Nishokorisesto, Berdych settimo e chiude la top ten il bulgaro Dimitrov. All’undicesimoposto troviamo Andy Murray, in crisi d’identità e lontano dai suoi standard. Da notareè la scalata di Feliciano Lopez, che grazie alla semifinale di Shanghai, scalasette posizioni e raggiunge la sua miglior classifica al numero 14. Ancormeglio fa Gilles Simon, finalista a sorpresa a Shanghai, che scala ben 18posizioni in classifica e si trova al 18 posto.

Classifica che può migliorare.

Perquanto riguarda gli italiani, Fognini , dopo il pessimo primo turno a Shanghai perdedue posizioni e scende dal 17° al 19° posto, mentre l’altoatesino Andreas Seppidalla 50 sale alla 49° posizione, guadagnando un posto. PaoloLorenzi perde quattro posizioni, ora è al settantatreesimo. Poco più sotto,Simone Bolelli numero 77 ne perde solo tre. Intantoè partita la stagione indoor in Europa: questa settimana sono in programma (inverità sono già in corso)i tornei master250 di Mosca con Seppi e Fognini incampo, Stoccolma e Vienna. Perseguire i Masters 100 di Mosca e Stoccolma sintonizzatevi sul canale Supertennis,che coprirà gli eventi, disponibile sul digitale terrestre e sulla piattaforma Sky.

Segui la nostra pagina Facebook!