Storica vittoria di Andreas Seppi agli Australian Open, battuto il numero due del Tennis mondiale Roger Federer in quattro set con il seguente punteggio: 6 - 4, 7 - 6, 4 - 6, 7- 6. I due si erano già incontrati altre dieci volte con altrettante sconfitte subite dal 30enne italiano, questa volta però Seppi ha avuto la meglio con uno tra i più grandi tennisti del mondo. Il prossimo avversario potrebbe essere uno tra l'australiano Nick Kirygos ed il tunisino Malek Jaziri.

Andreas Seppi ha avuto la meglio in 2 ore e 56 minuti di gara, ora si passa agli ottavi di finale, stesso risultato ottenuto nel Roland Garros nel 2012, Wimbledon e Australian Open nel 2013. Per Federer si tratta invece di una brutta sconfitta, in questo torneo era sempre arrivato almeno in semifinale, questa volta ha dovuto fare i conti con un determinatissimo Seppi apparso concentrato e in perfetta forma fisica.

La partita era iniziata abbastanza equilibrata, quattro giochi a quattro nel primo set, poi il break di Seppi che si aggiudica la prima 6 - 4. Nel secondo set, vince ancora in rimonta dopo il tiebreak 7 - 5, nella terza partita c'è la reazione di Federer che si aggiudica il set per 6 - 4 con eccessiva facilità.

Il capolavoro inaspettato arriva nel quarto set, equilibrato sino al 5 - 5 nel tiebreak finale, dove nell'ultimo match point un dritto passante, perfora il muro di Federer per la vittoria finale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tennis

Non è semplice giocare e vincere con un tennista esperto e molto tecnico come Roger Federer, il numero due del mondo riesce ad uscire vincente anche da situazioni che apparentemente sembrano difficili e ingarbugliate. In questa occasione però il tennista di Caldaro ha avuto la giusta determinazione e freddezza per abbattere un colosso come Roger. Sulla carta il prossimo turno dovrebbe essere più abbordabile ed alla portata, ma nel tennis non bisogna mai fare previsioni azzardate in quanto si tratta di uno sport molto tecnico e basta un piccolo errore per compromettere una partita che apparentemente può sembrare facile.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto