Grande impresa ai Mondiali juniores di sci alpino, in corso di svolgimento ad Hafjell in Norvegia, per l'italiana Federica Sosio che ha vinto il SuperG femminile. La 21enne sciatrice bormina conquista la medaglia d'oro nel SuperG piazzandosi davanti alla norvegese Mina Fuerst Holtmann, medaglia d'argento, e alla svizzera Rahel Kopp, medaglia di bronzo e vincitrice in seguito della supercombinata.

La Sosio è la quinta sciatrice italiana a riuscire nell'impresa di conquistare la medaglia d'oro dopo Isolde Kostner, nel 1993, Karen Putzer, nel 1997, Nadia Fanchini, nel 2004, ed Elena Curtoni, nel 2011, e arriva poche settimane dopo il primo podio ottenuto in Coppa Europa.

Il SuperG era valido per la supercombinata, completata dalla manche di slalom nel pomeriggio, nella quale Federica Sosio ha sfiorato la medaglia, giungendo al 4° posto per pochi centesimi, dietro alla Kopp vincitrice, alla Miradoli argento e alla Haltmann bronzo. I grandi risultati ottenuti nelle due discipline a questi Mondiali, proiettano la giovane azzurra al sogno di disputare le finali di Coppa del Mondo che si disputeranno in contemporanea alle finali di Coppa Europa, a cui non vorrebbe rinunciare, ma la scelta migliore verrà presa dai tecnici.

Oltre alla medaglia d'oro di Federica Sosio, buoni risultati anche per le altre azzurre impegnate in gara, con Marta Bassino, già impegnata ai mondiali di Vail, in 7° posizione, Verena Gasslitter 9°, Nicole Delago 14°, Jole Galli 16° e Asja Zenere 19°.

Dopo la delusione dei Mondiali di Vail arrivano, dunque, ottime soddisfazioni dalle giovani sciatrici italiane che in futuro potranno gareggiare in Coppa del Mondo, come già successo per Marta Bassino, e dimostrare il potenziale fatto vedere alla rassegna juniores, inserendosi tra le migliori del circo bianco. Il maltempo ha purtroppo condizionato la gara maschile che ha visto la disputa della manche di slalom, ma non la gara di supergigante che dovrà definire la classifica della supercombinata, e verrà disputata, tempo permettendo, nella giornata di oggi.