Al Gran Premio di Miami del 15 marzo il francese Loic Duval sostituisce Oriol Servià nel team Dragon Racing e debutta in Formula E. Duval proviene dalla corse di durata, nel 2013 ha vinto la 24 ore di Le Mans correndo per l'Audi, è un campione di ex-Formula Nippon e di Super GT in Giappone.

Con la sostituzione di Marco Andretti con Scott Speed, il quadro dei 20 piloti alla griglia di partenza a Miami per la prossima prova si presenta così, salvo cambiamenti dell'ultima ora:

  1. Amlin Aguri (J) - Antonio Felix da Costa (P), Salvador Duran (MEX)
  2. Andretti Formula E (US) - Jean-Eric Vergne (F), Scott Speed (US)
  3. Audi Sport Abt (D) - Lucas di Grassi (BR), Daniel Abt (D)
  4. China Racing (CH) - Nelson Piquet (BR), Ho-Pin Tung (CH)
  5. Dragon Racing (US) - Jerome D'Ambrosio (B), Loic Duval (F)
  6. e.dams Renault (F) - Nicolas Prost (F), Sébastien Buemi (F)
  7. Mahindra Racing (IND) - Karun Chandok (IND), Bruno Senna (BR)
  8. Trulli (CH) - Jarno Trulli (I), Michela Cerruti (I)
  9. Venturi (MC) - Nick Heidfeld (D), Stéphane Sarrazin (F)
  10. Virgin Racing (UK) - Jaime Algeursuari (E), Sam Bird (UK)

Per regolamento, oltre ai due piloti ufficiali, i team hanno la possibilità di usare due riserve.

Ad oggi Amlin Aguri ha fatto correre 4 piloti, ma con Scott Speed il team Andretti arriva a 5: strappo al regolamento per il team US che corre in casa o svista degli organizzatori?

Gran Premio di Londra il 27 e 28 giugno

Dopo aver approvato il tracciato del circuito cittadino di Battersea Park, la Municipalità di Wandsworth e il comitato organizzatore di Formula E hanno deciso che a Londra, sullo stesso circuito, si correrà un secondo GP.

Londra ospiterà quindi due gare diverse, sabato 27 e domenica 28 giugno, portando il numero di corse valide per il campionato a 11. A Londra sarà premiato con l'alloro il vincitore del primo campionato di questa formula che accoppia lo spettacolo delle auto in corsa con la dimostrazione delle possibilità competitive offerte da motori ad emissione zero. Ricordiamo che per la classifica finale valgono i punti totalizzati meno il punteggio peggiore ottenuto.

Sempre a Londra, in occasione del Gran Premio, l'istituzione benefica Greenpower farà esibire sullo stesso circuito gli alunni di 10 scuole locali in una competizione su auto elettriche da loro assemblate.

Dal 2015/2016 campionato di Formula E aperto a 8 fornitori

Nella stagione inaugurale 2014/2015, per contenere i costi, la FIA ha imposto un solo modello di monoposto, la Spark-Renault SRT_01E con gruppo di potenza motore-trasmissione fornito da McLaren Electronic Systems e cambio da Hewland.

Nella prossima stagione, per promuovere investimenti ed innovazione nelle aree più importanti pur contenendo i costi, i team hanno la possibilità di utilizzare sia la tecnologia già a disposizione che quella sviluppata da terzi per il gruppo di potenza - in particolare motore elettrico, convertitore, scatola del cambio e sistema di raffreddamento. Il resto della vettura rimane lo stesso evitando ai teams costruttori spese eccessive in ricerche aerodinamiche.

Ad oggi, la FIA ha selezionato e approvato 8 fornitori/costruttori che, per regolamento, dovranno fornire la loro tecnologia a tutti quei team che la richiedano:

  1. ABT Sportsline
  2. Andretti
  3. Mahindra
  4. Motomatica
  5. NEXTEV TCR
  6. Renault Sport
  7. Venturi Automobiles
  8. Virgin Racing Engineering
A partire dalla terza stagione, le scuderie potranno usare anche batterie di progettazione diversa, con l'obiettivo di avere in pista, da inizio a fine gara, una sola monoposto per concorrente a partire dalla quinta stagione.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto