La velocità italiana suona la carica a Riccione nella terza giornata di campionati italiani assoluti allo stadio del nuoto della cittadina romagnola. A dare il via è Piero Codia: il delfinista del CS Esercito e del Circolo Canottieri Aniene conquista il titolo italiano sui 50 farfalla chiudendo in 23"72, con poco più di un decimo di vantaggio su Marco Belotti e Luca Dotto, entrambi atleti della Forestale.



Il testa a testa è un fattore comune anche nella gara dei 400 misti al femminile, dove Stefania Pirozzi riesce a rimontare negli ultimi 50 metri la collega delle Fiamme Oro Luisa Trombetti, vincendo con il crono di 4'39"45, con 21 centesimi di vantaggio sull'avversaria piemontese. A completare il podio l'atleta emiliano-romagnola Alessia Polieri.

Buonissimi piazzamenti all'interno della finale per le classi 1999 Ilaria Cusinato (Team Veneto) e Sara Franceschi (Nuoto Livorno), e per la classe '98 Alessia Capitanio (US Triestina Nuoto), che hanno riempito la quinta, sesta e settima piazza.

Si fanno sentire le assenze di Detti e la non iscrizione di Mitchell D'Arrigo nella gara dei 400 stile libero vinti da Gregorio Paltrinieri (3'49"30), davanti a Damiano Lestingi e al carabiniere Samuel Pizzetti.

Il forfait annunciato di Federica Pellegrini sui 200 dorso spiana la strada a Margherita Panziera, che riconferma il titolo sulla distanza e col crono di 2'09"63 conquista il pass per il mondiale di Kazan di agosto.

Secondo posto per la classe 2000 Giulia Ramatelli del GS Fiamme Gialle, che con il tempo di 2'11"95 realizza il record italiano juniores. A chiudere il podio l'atleta della Forestale Carlotta Zofkova. Buon quarto posto per l'altra classe 2000 Martina Rossi del Tiro a Volo Nuoto.

I 200 dorso al maschile vedono la riconferma di Luca Mencarini a dominatore della specialità: il poliziotto friulano vince in 1'57"45 davanti al collega Ciccarese e al padrone di casa Simone Sabbioni (recordman italiano della distanza dei 100).

L'ultima gara individuale ha visto Ilaria Bianchi trionfare sui 100 farfalla (58"26) davanti a Elena Di Liddo e a Claudia Tarzia. Buona prova di Aurora Petronio, classe 1998 della RN Torino, giunta a soli 4 centesimi dal podio. Marco Orsi superstar nella 4x100 stile libero: rimonta tre posizioni e regala l'oro alla Polizia di Stato (3'18"20) davanti a Team Lombardia A e a CC Aniene A. In ottica 4x100, grandi tempi in prima frazione per Luca Dotto (48"40 in serie 3) e per Michele Santucci (48"84 in serie 3).



Record Italiano societario per il CC Aniene (Pellegrini, Ceracchi, Durante, Panziera), che stampa il 8'01"02 che vale l'oro nella 4x200 stile davanti a Fiamme Oro e a CS Esercito.



BERLINO - Da Berlino la sorpresa più bella della giornata di nuoto. La disciplina paralimpica abbatte il muro dei 59" sui 100 farfalla grazie a Federico Morlacchi, che con il crono di 58"91 si regala il record del mondo, dopo il record italiano conquistato nella 4x100 stile libero.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto