Continua senza sosta la preparazione della Nazionale maschile di Basket Under 16 in vista dei campionati Europei di categoria in programma a Kaunas (Lituania) dal 6 al 16 Agosto. Dopo un primo periodo di allenamento svoltosi ad Agropoli e conclusosi con un triangolare insieme a Turchia e Polonia, la squadra allenata da Coach Bocchino ha fatto rotta per Troyes (Francia) per partecipare ad un quadrangolare con Francia, Serbia e Lituania.

Un torneo caratterizzato da un elevato tasso tecnico visto l'eccellente livello qualitativo dei nostri avversari.

Le partite con Serbia, Lituania ( padrona di casa dell'Europeo) e soprattutto con la Francia campione in carica, rappresentano sicuramente un ottimo banco di prova per la nostra compagine e saranno utili per capire sia il nostro livello attuale di preparazione sia le nostre reali possibilità di successo al prossimo Campionato Europeo.

Francia- Italia 60 -67

Si parte con il botto. La prima partita in programma vede subito impegnati i nostri azzurrini contro i campioni in carica della Francia.

Il quintetto scelto da Bocchino vede in campo Pajola, De Zardo, Caruso, Serpilli e Stefanini. I ragazzi partono subito con lo spirito giusto prendendo fin da subito il comando della gara. Caratterizzato da un gioco lineare ed efficace, soprattutto sotto canestro, il 1°quarto termina con l'Italia avanti 19-15.

Il 2° quarto continua sulla falsa riga del primo, con gli azzurrini che contrastano la maggiore fisicità dei francesi imponendo la propria tecnica e riescono ad allungare 39-29.

Nel 3°quarto la musica sembra cambiare, con la complicità di un calo fisico dell'Italia , i transalpini riescono pian piano a recuperare terreno e raggiungono il pareggio al 9' minuto di gioco.

Finisce 49 pari.

In panchina coach Bocchino si fa sentire e riserva una corroborante strigliata ai suoi giocatori.

Il 4°periodo è un'autentica battaglia giocata punto a punto. La Francia riesce a condurre il gioco solo all'inizio, alla lunga infatti la nostra compagine riesce a prendere le redini e a portare a casa la partita.

Finisce 67 a 60.

Mattatore del match Guglielmo Caruso autore di 17 punti con 8/11 dal campo, a cui aggiunge anche 7 rimbalzi per un totale di 21 di valutazione. Buone anche le prove di Alessandro Pajola e Lorenzo De Zardo.

Il Tabellino

Valentini 2 pts, Lagana 8 pts, Trapani 5 pts, Pajola 12 pts (14 val), De Zardo 8 pts (18 val), Ebeling 9 pts, Caruso 17 pts (21 val), Serpilli 4 pts, Dellosto, Stefanini, Vigori 2 pts, Donda.

Battere i campioni d'Europa in carica rappresenta sicuramente un bel passo in avanti per la nostra nazionale. Inoltre la carica emotiva che ne deriva permette di guardare con maggior fiducia all'imminente Europeo. Non bisogna però montarsi la testa, siamo solo all'inizio. Appuntamento in campo domani contro la Serbia.