Per il quinto appuntamento del mondiale 2016, la Formula 1 farà tappa sul circuito di Catalonya, a Barcellona. In occasione di questo Gran Premio, troviamo Nico Rosberg in testa alla classifica piloti con punteggio pieno (100 punti), seguito dal compagno di squadra Lewis Hamilton.

Il GP di Barcellona è sempre considerato un test delle vetture che devono essere ben bilanciate per poter affrontare buone velocità di punta sui rettilinei e altrettanta alta percorrenza in curva. Gli occhi dei tifosi sono puntati sulle due Mercedes e le due Ferrari che sperano di vedere una battaglia a quattro senza problemi in gara.

Gli orari del weekend

Il palinsesto del GP di Barcellona prevede la diretta esclusiva delle reti Sky, mentre la Rai trasmetterà il tutto in differita. Si parte venerdì 13 maggio con la prima sessione di prove libere alle 10.00 su Sky (alle 14.30 su Rai Sport 2) e la seconda sessione alle 14.00 su Sky (alle 19.00 su Rai Sport 2).

La giornata di sabato 14 maggio prevede la terza sessione di prove libere alle 11.00 su Sky (alle 15.30 su Rai Sport 2) e le qualifiche che verranno disputate alle 14.00 su Sky Sport F1 e alle 18.00 in differita su Rai 2.

Il via al Gran Premio avverrà domenica 15 maggio alle 14.00 con Sky che trasmetterà in diretta, mentre per chi seguirà la gara con la Rai, dovrà aspettare le ore 21.00 su Rai 2.

Tutte le sessioni potranno essere seguite anche sui canali HD delle stesse reti, rispettando i rispettivi orari e in più la Rai offre lo streaming (sempre in differita) di tutte le sessioni sul sito rai.tv.

Informazioni sul circuito

Il circuito sulla quale si correrà la prossima settimana è un circuito storico, l'inaugurazione infatti risale al lontano 1991 in occasione dei giochi olimpici del 1992 e da quell'anno, la Spagna è sempre stata presente nel calendario di Formula 1.La pista misura 4.655 metri ed è composto da 16 curve e i piloti in gara dovranno percorrere ben 65 giri per una distanza totale di 307 km.

Barcellona è critica dal punto di vista degli pneumatici, poiché l'alternanza delle curve più strette con quelle più veloci altera continuamente la pressione delle gomme, portando alla formazione di graining (riporto di gomma lasciato per strada da altre vetture che condizionano le prestazioni delle auto).Dopo l'incidente di Ayrton Senna del 1994 a San Marino, sono state ampliate le vie di fuga ai lati della pista per aumentare la sicurezza totale del circuito.

L'albo d'oro prevede Michael Schumacher con il maggior numero di vittorie e pole position (rispettivamente 6 e 7), mentre i piloti all'attivo che hanno vinto sono Alonso e Raikkonen (2 vittorie), mentre hanno vinto una sola volta Rosberg, Hamilton, Massa, Button, Vettel.Il record del circuito è di Kimi Raikkonen stabilito nel 2008 su Ferrari con un tempo di 1:21.670.

Per restare aggiornato sulle ultime notizie della Formula 1, clicca sul tasto ''Segui''.