Il novantanovesimo Giro d'Italia affronterà la 12ª tappa giovedì 19 maggio 2016. La carovana si troverà a disputare la frazione che va da Noale a Bibione, lungo un percorso di 182 chilometri che si articola nella pianura veneta. Per i corridori non ci saranno insidie dal punto di vista altimetrico, visto che sarà totalmente pianeggiante, ma coloro che lottano per la Maglia Rosa saranno chiamati comunque a tenere alta la concentrazione, per non incappare in perdite di tempo. La maggior parte delle strade che verranno percorse saranno molto ampie, ma quando si attraverseranno i centri abitati bisognerà prestare attenzione a rotatorie, spartitraffico, dossi e restringimenti della carreggiata.

Con tutta probabilità si arriverà in volata, con i velocisti che non vorranno lasciarsi sfuggire questa ghiotta occasione prima delle tappe di montagna. Tanti i papabili alla vittoria parziale, ma non ci sarà Marcel Kittel che si è ritirato qualche giorno fa dalla corsa rosa. In attesa di conoscere l'esito, vediamo di scoprire la planimetria di gara.

12ª tappa Noale-Bibione in diretta tv

La partenza da Noale, cittadina situata non lontana da Venezia, sarà fissata alle ore 13:00. Un po' più tardi del solito proprio perché sarà una frazione completamente piatta e ci si metterà poco a concluderla. I corridori si dirigeranno verso la laguna, transitando da Mestre, dopodiché torneranno nell'entroterra fino a Treviso.

Circa a metà strada dovranno passare da Ormelle e Oderzo, traguardo volante nella prima località e rifornimento nella seconda. Si proseguirà in direzione Portogruaro, dove sarà posizionato l'altro traguardo volante, poi avremo gli attraversamenti di San Michele al Tagliamento e Cesarolo.

Quando mancheranno 16 chilometri all'arrivo si effettuerà il primo passaggio dalla linea del traguardo di Bibione.

Qui ci sarà da percorrere per due volte un circuito cittadino di 8 chilometri, che si caratterizza per la presenza di 14 curve, collegate da lunghi rettilinei. Su Via Cormor troveremo l'arco dell'ultimo chilometro, dopodiché ci sarà una semicurva sulla destra che immetterà su Via Timavo; a circa 300 metri dall'arrivo bisognerà affrontare una curva ad angolo retto, prima di lanciarsi nello sprint finale su Via Maja.

Curiosità per questa tappa, riguarda proprio Bibione, che ha visto giungere il Giro d'Italia già in cinque occasioni, la più recente nel 2000, con vittoria del colombiano Víctor Hugo Peña. L'appuntamento con la diretta televisiva sarà come di consueto su Rai Sport e Raitre, con streaming online sul sito internet di Rai.tv. Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che il giorno seguente bisognerà disputare la tappa di montagna da Palmanova a Cividale del Friuli.