La notte delle stelle cadenti è passata da un po', eppure anche a New York un po' di stelle, in questo caso sportive, sono cadute. Agli US Open la finale maschile è andata allo svizzero Stan Wawrinka che ha battuto in quattro set il numero uno al mondo Novak Djokovic. Così come accaduto nel torneo femminile, anche in quello maschile il numero uno ha perso la corona. Nel femminile, in realtà è andata peggio a Serena williams. L'americana non solo ha perso in semifinale, ma dopo 183 settimane di seguito ha perso anche la posizione da numero uno.

Aria di crisi

Sia in casa Williams che in casa Djokovic il regno non è per niente florido, ci sono molti pretendenti al Trono di Spade...ops, alla vetta delle classifiche ATP. Serena è già stata detronizzata e umiliata a casa sua, agli US Open. L'anno scorso era stata spodestata dall'italiana Roberta Vinci quest'anno è stata battuta in semifinale dalla ceca Karolina Pliskova. Dopo Wimbledon la Williams non ha più brillato, con la sconfitta sia nel singolare sia nel doppio alle Olimpiadi.

I giochi Olimpici non hanno portato meglio a Nole che è uscito in lacrime, al primo turno, battuto dal rinato Del Potro. Il 2015 li aveva consacrati a leggende e fenomeni del Tennis, ora invece sembrano aver perso il loro tocco da Re Mida, ora sono fragili e indifesi. Come accaduto, prima per Federer e poi per lo spagnolo Nadal, anche Nole sembra in difficoltà e solo il tempo dirà se sarà in grado di rialzarsi o se abdicherà definitivamente. Per la Williams le cose sono un po' diverse, la concorrenza è minore anche se l'età avanza e la Kerber sembra essere agguerrita.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tennis

E ora?

Se come detto, nel femminile l'ultimo torneo dello Slam ha cambiato le sorti della classifica mondiale nel maschile questo non può, almeno per il momento, accadere. Lo svizzero con la vittoria si "limita" a consolidare la terza posizione nel circuito ATP, davanti a lui solo l'inglese Murray e Novak Djokovic. In attesa dell'ultimo torneo importante il "Barclays ATP World Tour Finals" (dal 13/11 al 20/11 a Londra), il serbo arriverà, settimana prossima, in Italia, per giocare un torneo di beneficenza da lui stesso organizzato "Djokovic and Friends" (Milano 21 e 22 settembre).

Per quanto riguarda Serena, per il momento non è dato sapere se continuerà la stagione o se ripartirà dagli Australian Open.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto