Andrea Iannone completa il sodalizio con Ducati, regalando un bellissimo terzo posto nel gran premio di Valencia, combattuto fino alla fine con Valentino Rossi. Tanti abbracci al parco chiuso con i suoi meccanici, poi durante l'intervista per Sky MotoGP, l'abruzzese ha voluto togliersi qualche sassolino dalla scarpa e ha lanciato una frecciata a Ducati, lamentandosi poichè a suo dire, negli ultimi tempi i rapporti all' interno del team sono cambiati. Forse Iannone ha trovato delle preferenze nei confronti di Dovizioso ma è anche vero che nessuno ha obbligato "The Maniac" a lasciare Ducati.

Iannone: poco affetto dalla Ducati dopo la Malesia

"La gara è stata molto difficile, avevo male e quando ho visto che mancavano ancora 16 giri non volevo crederci. Però ho stretto i denti e sono riuscito a portare a casa questo podio; ho avuto anche il fattore psicologico che mi remava contro perchè dopo la Malesia non ho più sentito affetto da parte della Ducati. Può essere che sia giusto così ma io mi affeziono facilmente alle persone, anche se devo dire che loro non mi hanno mai fatto mancare niente". Iannone ha poi rincarato la dose, sostenendo di essersi fidato di Ducati quando tutti andavano via: "Sono cresciuto con Ducati e ho deciso di venire qui quando non c'era nessuno che voleva venire.

Non c'è stato un episodio in particolare ma vedo chi mi circonda e capisco molte cose...".

Tuttavia, nonostante lo sfogo, Iannone ha comunque speso qualche parola di ringraziamento per la casa italiana: "Voglio ringraziare Ducati per il supporto che mi ha dato in questi anni".

MotoGP: Ducati ringrazia lo stesso Iannone

L'ingegnere Gigi Dall' Igna ha così commentato le dichiarazioni del pilota di Vasto: "Non ho avuto modo di parlarne con lui ma voglio evitare le polemiche.

Gli abbiamo dato tutto il supporto possibile e non posso che fargli i complimenti per la gara di oggi e per tutto quello che ha dato alla Ducati".

Andrea Iannone martedì salirà per la prima volta sulla Suzuki, lasciando il posto a Jorge Lorenzo nei test IRTA che dureranno fino a mercoledì.

Restate su Blasting News per tutti gli aggiornamenti da Valencia!