Dopo il pavè fiammingo e francese, le Classiche di Primavera voltano pagina trasferendosi nelle Ardenne: a dare avvio a questa seconda fase della Campagna del Nord, che proseguirà con Freccia Vallone e Liegi, domenica 16 aprile, giorno della Santa Pasqua, è l’Amstel Gold Race 2017. Siamo sulle strade del Limburgo, le più meridionali dei Paesi Bassi, e come da tradizione la corsa della birra (dallo sponsor Amstel) prende il via da Maastricht, mentre la sede di arrivo, dal 2003, è posta a Valkenburg aan de Geul.

Rispetto al recente passato il percorso presenta poche ma rilevanti differenze, perché riguardano il finale di gara e la coite simbolo della corsa più importante d’olanda: il Cauberg, che non è più la salita finale ma si affronta 19 km prima; una variazione che potrebbe cambiare l’epilogo della gara.

L’edizione 2017 del “nuovo” Amstel Gold Race sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport dalle ore 13.30 e su Eurosport dalle 14.30.

Il percorso

Corsa di 261 km complessivi che prevede un circuito conclusivo di 18,5 km da ripetere tre volte. Non si scala lo Stelvio, ma con 35 coite, tornanti e strette strade di campagna da affrontare, la classica olandese è di quelle toste. La prima collina dopo appena 9 km (Slingerberg), quindi Adsteeg, Lange, Raarberg e Bergseweg a precedere il primo passaggio sul trittico destinato ad essere decisivo: Bemelerberg, Cauberg e Geulhemberg. 1,6 km dopo il Cauberg (800 m con pendenza media al 7,5% e massima al 12. 8 %) la corsa passa il traguardo e inizia il circuito.

Amstel Gold Race: campioni del passato e favoriti 2017

Disputata la prima volta il 30 aprile del 1966, per evidenti motivi anagrafici delle tre Classiche delle Ardenne l’Amstel è la meno nobile. Con cinque successi, quattro dei quali consecutivi, in vetta all’albo d’oro c’è l’olandese Jan Raas. E in suo onore, sul finire degli anni ’70 quando ottenne le quattro affermazioni di fila, la corsa prese l’appellativo di "Amstel Gold Raas".

Eddy Merckx, Freddy Maertens e Bernard Hinault tra i grandi nomi che hanno firmato almeno una volta la classica olandese. La passata edizione trionfò Enrico Gasparotto bissando il successo del 2012; Stefano Zanini(1996), Michele Bartoli (1999 e 2002), Davide Rebellin (2004), Danilo Di Luca (2005) e Damiano Cunego (2008) gli altri nomi italiani iscritti nell’albo d’oro.

Alla 52^ edizione dell’Amstel Gold Race prenderanno il via tutti gli specialisti del berg, e tra i grandi favoriti figurano Alejandro Valverde, Julian Alaphilippe, Michal Kwiatkowski e Rui Alberto Faria Costa. Nutrita la rappresentanza italiana ad iniziare dal campione uscente Gasparotto e il compagno di squadra Sonny Colbrelli (Bahrain Merida) passando per i vari Fabio Felline, Alessandro De Marchi, Diego Ulissi e Oscar Gatto.