Negli Stati Uniti ci si prepara alla 500 Miglia di Indianapolis. La gara automobilistica, che si svolge tradizionalmente in occasione del Memorial Day, verrà disputata domenica 28 maggio. L’appuntamento con la 101ª edizione sarà come sempre sul circuito ovale dell’Indianapolis Motor Speedway. Quest’anno avremo Fernando Alonso in pista per la più importante gara del campionato IndyCar. Lo spagnolo lascia momentaneamente la Formula Uno, facendosi sostituire da Jenson Button per il Gran Premio di Montecarlo, per correre la Indy 500 a bordo della Honda del team Andretti.

Nonostante sia considerato un rookie, Fernando Alonso si è già messo in mostra nelle prove libere, facendo segnare tempi cronometrici di tutto rispetto e rimanendo in scia ai migliori piloti.

In attesa di vedere cosa farà in gara, ricordiamo che l’anno scorso vinse lo statunitense Alexander Rossi a bordo della Honda del team Andretti Herta Autosport. Scorrendo l’albo d’oro, troviamo un ex pilota di F1, che ha conquistato per ben 2 volte la 500 Miglia di Indianapolis. Si tratta di Juan Pablo Montoya. Il pilota colombiano s’impose nel 2000 e nel 2015. Riguardo ai successi italiani, troviamo soltanto Mario Andretti (1969) e Ralph De Palma (1915), entrambi poi naturalizzati statunitensi. A seguire vi riportiamo il programma, con le indicazioni per seguire la gara in televisione.

Indy 500: programma e dove vedere la gara in tv

In questi giorni si stanno disputando le prove libere, con diverse sessioni fino a venerdì 26 maggio. Nel mezzo anche le qualifiche, tra cui la Fast 9 prevista per domenica 21 maggio alle ore 23.00 italiane.

La visione sarà disponibile sul sito internet Indycar.com. La gara, invece, avrà inizio alle ore 18.00 italiane e verrà trasmessa in diretta tv esclusiva su Sky Sport 2 HD. Gli abbonati alla pay-tv britannica potranno seguirla anche in streaming attraverso Sky Go. A Massimo Discenza sarà affidata la telecronaca, con commento tecnico di Marcello Puglisi e Luca Filippi.

A disposizione anche la replica lunedì 30 maggio alle ore 22.00.

Tornando alla gara, non c’è un vero e proprio favorito, visto l’equilibrio a cui si è assistito nei primi 5 appuntamenti stagionali. La classifica generale vede al comando il francese Simon Pagenaud del team Penske (191 punti), seguito dal neozelandese Scott Dixon della Chip Ganassi Racing (181 punti).

In terza posizione lo statunitense Josef Newgarden del team Penske (152 punti), tallonato dal brasiliano Helio Castroneves (149 punti) e dall’australiano Will Power (145 punti), entrambi con la stessa motorizzazione. I 5 vincitori in 5 gare (3 per la Chevrolet e 2 per la Honda), stanno rendendo interessante il campionato IndyCar, che ad Indianapolis vedrà i piloti affrontare 200 giri di pista, per un totale di 500 miglia, ovvero 804,672 chilometri. Staremo a vedere quale dei 33 piloti al via conquisterà il successo. Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che in questo fine settimana ci attenderà il Gran Premio di Francia della MotoGP.

Segui la nostra pagina Facebook!