Si sono tenuti domenica 22 ottobre presso il palasport di Castellalto i campionati regionali fijlkam esordienti A di Kumitè e di Kata organizzati dalla Scuola karate Castelnuovo di Leonardo Pingelli;

Aprendo con la specialità Kata si laureano campioni regionali Federico Arnone e Chiara Banfi, mentre per la specialità del Kumitè la lista dei qualificati è più corposa in quanto vi sono le categorie di peso; partendo dal "gentil sesso" si qualificano Alessia Novelli (-42kg), Asia Leccese (-42kg), Aurora Valicante (-47kg), Sara De Santis (-53kg) ed Anna Mezzanotte (-60kg).

Già in queste prime categorie si sono visti dei piccoli talenti che se coltivati potranno diventare il fior fiore del Karate Abruzzese nei prossimi anni, in particolare Federico Arnone pare che stia migliorando le proprie abilità di gara in gara mentre Alessia Novelli va con la tipica grinta "gattusiana" in ogni incontro.

Per la categoria maschile salgono sul primo gradino del podio ben quattro rosetani dell'accademia Karate Roseto del Maestro Marco Ruggieri ovvero Alessandro Barcaro (-40kg), Nicolas Di Croce (-45kg), Pasquale Santarelli e Luca Micaletti (-68kg) mentre di altre società sportive si sono qualificati Giuseppe Pacini (-50kg) e Ayrton Fantozzi (-61kg).

Questi campioni cercheranno di conquistarsi una medaglia al campionato italiano in programma ad Ostia il 4/5 novembre che vedrà scendere nuovamente sul tatami anche Vanessa De Meis come vice campionessa regionale e Tamara Garau che gode della qualificazione di diritto in quanto medaglia di bronzo dopo la splendida prestazione dell'anno passato; oltre a ciò vi sono le squadre di Kata il 25/26 Novembre divise in maschile con CPGA L'Aquile e femminile con Vestina Karate Penne e Body&soul Avezzano.

Ed in questi giorni Sara Brogneri, in forza G.S. Fiamme Oro della Polizia Di Stato è stata convocata in nazionale per partecipare al campionato WKF dopo aver trionfato nuovamente al campionato italiano conquistando l'argento che attendeva da lungo tempo. La ragazza ha esultato anche sui social salutando la medaglia conquistata con tanta fatica e dedizione con un "finalmente sei arrivata!

" e ringraziando il padre che l'accompagna nelle competizioni in tutti i palazzetti dello sport d'Europa. Dopo aver aggiunto questo nuovo successo al suo palmares l'atleta è pienamente soddisfatta di questa prestigiosa convocazione in azzurro.