Al Palafijlkam di Ostia si è tenuto il campionato italiano karate fijlkam esordienti A (Gran Premio Giovanissimi) e tra tutti i titolati regionali che si sono recati alla Kermesse, due sono stati gli atleti che hanno portato l'orgoglio abruzzese sul podio; ben due medaglie ed in diverse specialità. Per il Kata (tecnica) è stato Federico Arnone, promettente promessa di questa specialità e figlio d'arte appartenente alla scuola CPGA L'Aquila. L'Atleta affronta i primi 4 incontri e li vince tutti ottenendo un giudizio arbitrale che gli ha affidato la vittoria oltre ogni ragionevole dubbio tecnico con i seguenti punteggi: 5 a 0, 4 a 5 a 0 e di nuovo un 4 a 1; poi a volte il sorteggio sul tabellone può essere crudele ed è solo infatti una questione di fortuna che in questo caso è mancata perché al quinto incontro è stato battuto dal vincitore della categoria, che lo ha si eliminato ma gli ha anche garantito il rientro nel turno di ripescaggio; e qui il campioncino abruzzese vince per 3 a 2 ed addenta la medaglia di bronzo.

L'atleta giunge in questo campionato dopo diverse gare in campo nazionale ed internazionale che gli hanno fruttato molta esperienza nel calcare il tatami.

Finita la fase dei Kata è tempo di passare ad indossare le protezioni

Per il Kumitè (combattimento) la medaglia di bronzo approda a Capistrello; per mano, anzi per pugno, di Alessia Novelli della scuola Karate Doschi, che ha affrontato la sua scalata verso il podio nella categoria -37kg. Già nel campionato regionale l'atleta si era distinta per grinta e voglia di vincere; anch'essa giunge sul podio vincendo il turno di ripescaggio. Per regolamento i due medagliati abruzzesi sono automaticamente qualificati di diritto al campionato italiano 2018.

Nota di merito per altri tre atleti che pur non avendo centrato l'obiettivo si sono distinti comunque per aver vinto diversi incontri e sono Nicolas Di Croce dell'Accademia Karate Roseto, vincitore di due incontri prima di essere eliminato nel Kumitè che ha avuto al seguito con la stessa sorte anche Aurora Valicante della Body & Soul Avezzano.

Altra menzione d'onore va a Gabriel Sammassimo di Teramo, tesserati con la Master Rapid che nel Kata vince tre incontri prima di essere eliminato dalla competizione. L'esperienza nazionale termina ma il mondo della gare no, in quanto è già in programma la Venice CUP 2018 ed altre numerose competizioni anche in campo internazionale con regolamento WKF.

Segui la nostra pagina Facebook!