A tenere banco è stata soprattutto la splendida cerimonia inaugurale che ha suggellato la tregua olimpica tra le due Coree [VIDEO]. Le gare sono comunque proseguite sulla neve e sul ghiaccio, prima dell'apertura ufficiale dei Giochi invernali di Pyeongchang, e per gli italiani ci sono notizie confortanti sullo stato di forma di alcuni nostri atleti. Per assegnare le prime medaglie, però, bisognerà attendere la giornata di domani, 10 febbraio.

Prova di discesa, primo Innerhofer

È andata decisamente meglio per gli azzurri la seconda prova di discesa libera maschile. Il più veloce infatti è stato il nostro Christof Innerhofer che ha chiuso la sua prestazione in 1’18”97, un centesimo in meno rispetto al norvegese Jansrud.

Terzo tempo per il campione mondiale, lo svizzero Beat Feuz. Per quanto riguarda gli altri italiani, Fill ha chiuso all'11° posto precedendo Paris al 12°; Marsaglia (riserva per la gara che assegnerà le medaglie) si è classificato 29°, due posti in più di Buzzi. La gara che assegnerà il titolo olimpico si disputa l'11 febbraio alle 3 di notte, ora italiana. Per quanto riguarda le specialità sul ghiaccio erano tre gli atleti italiani impegnati nel pattinaggio di figura e si sono comportati piuttosto bene. Matteo Rizzo si è classifica quinto nel corto maschile mentre nel corto di coppia Nicole Della Monica e Matteo Guarise hanno chiuso la loro performance al settimo posto.

Le gare del 10 febbraio: in palio cinque titoli

Il 10 febbraio si assegnanno i primi titoli, ben cinque in palio. Si inizia all'1 di notte (ora italiana) con il curling (round robin) che disputa la quinta giornata della gara mista.

Spazio allo snowboard alle 2 con le qualificazioni maschili dello slopestyle, mentre alle 3 c'è la terza prova di discesa maschile per quanto riguarda lo #Sci Alpino. Alle ore 8.15 le prime medaglie in palio che arriveranno dallo sci di fondo: in programma c'è la finale di skiathlon femminile. Alle 8.40 la sfida tra Giappone e Svezia darà il via al torneo di hockey femminile. Le gare riprendono nella tarda mattinata italiana, alle 11 inizia la prima manche della prova di slittino singolo, mentre alle 11.45 ci sono le batterie femminili dei 500 metri di short track. Seconda finale di giornata alle 12, quella dei 3000 metri femminili di speed skating, quasi in contemporanea iniziano le gare della sesta giornata del torneo misto di curling. Alle 12.15 fari puntati sulla finale di sprint femminile del #Biathlon. L'intenso programma prevede inoltre le semifinali dei 1500 metri di short track maschile alle ore 12.20, le qualificazioni della staffetta femminile della stessa specialità alle 12.52 mentre alle 13.10 debutta la Nazionale coreana unificata di hockey su ghiaccio femminile che affronterà la Svizzera.

Gli ultimi due titoli di giornata arriverranno dalla finale maschile dei 1.500 metri di short track e da quella, sempre maschile, del salto con gli sci dal trampolino HS 109, il cui inizio è fissato per le 13.30.

Gli italiani in gara

Al di là dei nostri discesisti impegnati nell'ultima prova e che dovranno comunque dare il meglio nella finale di domenica notte, l'attenzione dei tifosi italiani [VIDEO] è puntata sul biathlon che assegnerà le prime medaglie nella prova sprint femminile. Le nostre speranze in tal senso sono tutte su Dorothea Wierer, la splendida atleta altoatesina che quattro anni fa a Sochi ottenne la medaglia di bronzo nella staffetta mista. Occhio anche ad Arianna Fontana, nostra portabandiera alla cerimonia inaugurale, e Martina Valcepina impegnate nelle batterie dei 500 metri di short track. Nel dettaglio, ecco tutti gli azzurri che saranno in gara nella giornata del 10 febbraio: Yuri Confortola e Tommaso Dotti (Short track 1.500 m); Dominik Fischnaller, Kevin Fischnaller ed Emanuel Rieder (slittino singolo), Arianna Fontana, Lucia Peretti e Martina Valcepina (short track 500 m); Elisa Brocard, Anna Comarella, Ilaria Debertolis e Sara Pellegrini (sci di fondo - skiathlon); Francesca Lollobrigida (speed skating 3000 m); Nicole Gontier, Federica Sanfilippo, Lisa Vittozzi e Dorothea Wierer (biathlon, sprint); Alex Insam, Sebastian Colloredo, Davide Bresadola e Federico Cecon (salto con gli sci). #Olimpiadi