Tempi duri per fabio aru che è costretto a ritirarsi dalla Volta di Catalunya. Il corridore sardo era caduto nella prima tappa della mini corsa a tappe e le conseguenze sembravano lievi. Poi il dolore alla gamba ha continuato ad aumentare e da qui la decisione del Cavaliere dei Quattro Mori di ritirarsi dalla corsa.

Aru si sottoporrà ad una risonanza magnetica a Barcellona presso la Clinica Sagrada Familia, per capire l'entità dell'infortunio alla gamba sinistra.

Pubblicità
Pubblicità

In tanti si domandano se Aru sia a rischio per il Giro d'Italia. Una cosa è certa la marcia di avvicinamento verso il grande Giro, al momento non è dei migliori per via di questa problematica che si spera possa risolversi solo con qualche giorno di riposo. A Fabio Aru vanno comunque gli auguri per una pronta guarigione. Ricordiamo infatti, che lo stesso era stato costretto, nella scorsa edizione della corsa rosa, a dare forfait alla manifestazione, a causa di un infortunio rimediato durante una sessione di allenamento.

Pubblicità

Fabio Aru, la situazione aggiornata

La fortuna in questo periodo non sta favorendo Fabio Aru. Un malanno stagionale e la cura antibiotica hanno condizionato la sua prestazione alla Tirreno-Adriatico e ora si mette di mezzo un infortunio alla gamba sinistra. Aru dopo la caduta, nella prima tappa ha stretto i denti ed è andato avanti, fino alla giornata di ieri, dove dopo un ritardo di più di 10 minuti ha deciso di ritirarsi dalla competizione per via dell'infortunio.

Il corridore di comune accordo con i tecnici e lo staff medico della UAE Team Emirates ha deciso quindi di non ripartire nella altre frazione della corsa. Nella serata di oggi sono arrivati gli esiti della risonanza Fabio Aru che ha evidenziato un edema del retto femorale post traumatico escludendo però gravi lesioni. "Fabio dovrà riposare per qualche giorno e poi potrà gradualmente ricominciare a lavorare", ha affermato il medico del team UAE Emirates, Michele De Grandi.

Fabio Aru, le dichiarazioni

Dopo l'esito della risonanza magnetica, Fabio Aru può tirare un sospiro di sollievo. Infatti, il corridore potrà essere presente al Giro d'Italia: "Questo inconveniente ha influito negativamente sulla mia prestazione in Spagna, ma non influirà sul mio avvicinamento al Giro d'Italia. Qualche giorno di riposo e poi mi ributterò a testa bassa sul mio programma", ha affermato il Cavaliere dei Quattro Mori. Ricordiamo che prima del Giro, l'appuntamento di Fabio è col Tour of the Alps, in programma a partire dal prossimo 16 aprile.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto