Mancano pochi giorni all'inizio della Freccia Vallone, secondo appuntamento del “trittico delle Ardenne”, dopo l'Amstel Gold Race [VIDEO] e prima della Liegi-Bastogne-Liegi. Adesso possiamo dare uno sguardo all'elenco ormai definitivo dei partecipanti, provando anche a fare alcune valutazioni in base ai risultati fin qui ottenuti dai corridori che parteciperanno alla classica che si concluderà sul terribile Muro di Huy.

I campioni al via

Il Team Movistar sarà capitanato dal fuoriclasse spagnolo Alejandro Valverde, che ha già vinto la Freccia per ben cinque volte: nel 2006 e nelle ultime dal 2014 al 2017. Valverde, quinto classificato all'Amstel, nella quale è stato protagonista nelle fasi conclusive, sarà coadiuvato da corridori di grande valore, come Winner Anacona, Carlos Betancur e Mikel Landa.

La BMC sarà alla partenza con Damiano Caruso, la UAE-Team Emirates con Diego Ulissi e la Michelton con Roman Kreuziger, secondo classificato nell'Amstel.

Altre formazioni al via saranno la AG2R di Romain Bardet, la Bora con Rafal Majka, l'Astana con i nostri Moreno Moser e Dario Cataldo e soprattutto con Jakob Fuglsang, ottavo all'Amstel. Attenzione inoltre alla Quick-Step, in quanto Julian Alaphilippe nella gara di domenica (settimo al traguardo) si è dimostrato pimpante e molto determinato a mettersi in evidenza; saranno invece da verificare le condizioni di Michael Matthews del Team Sunweb e di Bauke Mollema della Trek-Segafredo, soprattutto su un tracciato così duro come quello della Freccia Vallone.

I corridori della Bahrain Merida

Una citazione a parte la meritano i ragazzi della Bahrain, presente in Belgio con il suo capitano #vincenzo Nibali, attualmente indiscusso numero uno del #Ciclismo italiano, che sicuramente ha come obiettivo primario quello di Liegi ma, come accaduto a Sanremo, se dovesse presentarsi l'occasione giusta di sicuro non se la farà sfuggire.

Vincenzo ha corso sia il Fiandre che l'Amstel non brillando particolarmente, ma è sempre stato vicino ai migliori, indice di una condizione che sta crescendo.

Insieme a lui ci sarà Enrico Gasparotto, autore di una grandissima corsa in Olanda, dove con un tentativo nel finale è riuscito ad anticipare il gruppetto di Sagan e Valverde, tagliando il traguardo al terzo posto. L’arrivo sul traguardo di Huy è previsto tra le 16.10 e le 16.40, in base alla media oraria; la gara sarà trasmessa in diretta televisiva [VIDEO]su RaiSport a partire dalle ore 12.00.