Nella giornata di mercoledì 9 maggio 2018 si correrà la 5ª tappa della 101ª edizione del Giro d’Italia. I corridori si daranno battaglia sulle strade della Sicilia, in una frazione suddivisa in due parti. La prima parte, lungo la costa, proporrà un percorso pianeggiante, dopodiché ci si sposterà nell’entroterra, dove saranno presenti alcune salite.

Pubblicità
Pubblicità

A seggiole vi illustriamo i dettagli planimetrici e altimetrici della frazione da Agrigento a Santa Ninfa di 153 Km, considerata da molti come una di quelle in cui la fuga da lontano potrebbe andare all’arrivo, specie se si pensa a quello che ci attenderà il giorno seguente.

Percorso quinta tappa Agrigento-Santa Ninfa

Il via da Agrigento sarà fissato alle ore 13.20. La carovana transiterà da Porto Empedocle e si manterrà per buna parte lungo la costa sulla strada statale 115.

Giro d'Italia, quinta tappa Agrigento-Santa Ninfa
Giro d'Italia, quinta tappa Agrigento-Santa Ninfa

Prima di giungere a Sciacca, si attraverserà la località di Montallegro. In seguito si prenderà la direzione della Valle del Belice. Il rifornimento per i corridori sarà posizionato a Menfi, dopodiché si comincerà a salire per affrontare la prima difficoltà di giornata: GPM di Santa Margherita di Belice (4ª categoria). Dopo un breve tratto in falsopiano, ci sarà il traguardo volante di Montevago. A questo punto ci affronterà la discesa verso Ponte Fiume Belice.

Pubblicità

Subito a seguire inizierà l’ascesa verso il GPM di Partanna (4ª categoria). La successiva discesa porterà in località Gafaglione, poi si proseguirà alla volta di Salaparuta.

A Poggioreale sarà posizionato il secondo traguardo volante, poi si salirà verso il paese vecchio, dove in cima troveremo l’ultimo GPM (4ª categoria). Prima di giungere all’arrivo di Santa Ninfa si attraverseranno altre località della Valle del Belice. I 5 Km conclusivi presenteranno un tratto in leggera discesa fino a Strada Molinazzo, dopodiché ci sarà una breve salita con pendenze medie al 6,1% e punte massime al 12%.

Superato l’arco dell’ultimo chilometro ci attenderà il falsopiano, poi una leggera discesa e in seguito sempre in leggera salita si giungerà al traguardo.

Gli attaccanti di giornata potrebbero aver via libera da parte delle squadre dei leader, visto che il giorno dopo si affronterà la 6ª tappa con partenza da Caltanissetta e arrivo in cima all’Etna. I cacciatori di tappe potrebbero inserirsi nella fuga e provare a conquistare la gloria. Non sarà certo semplice, ma le probabilità sono buone, così come sono alte quelle di vedere qualche corridore della Bardiani CSF protagonista.

Pubblicità

La squadra della famiglia Reverberi, infatti, la vedremo spesso all’attacco nelle tappe del Giro d’Italia, con tanti giovani italiani pronti a mettersi in mostra. Manuel Senni e Andrea Guardini potrebbero essere due dei tanti. In attesa di scoprire cosa accadrà in corsa, vi ricordiamo che la diretta tv sarà visibile su Rai Sport e Rai 3, mentre su Rai Play si potrà guardare in streaming. Vi invitiamo a seguirci per ricevere altre news sulla corsa di Ciclismo.

Pubblicità

Leggi tutto