Anche il Team Sky ha scoperto i propri piani per il 2019. Lo squadrone britannico ha ufficializzato il calendario e gli obiettivi dei propri leader da grandi giri, partendo ovviamente da Chris Froome. Il vincitore dell’ultimo Giro d’Italia non difenderà la sua maglia rosa, ma punterà tutto sul Tour de France per andare a caccia della quinta vittoria da record. Anche il resto del suo programma sarà molto innovativo rispetto alla passata stagione, con il debutto al Giro di Colombia, dove avrà al fianco l’idolo di casa Egan Bernal.

Pubblicità

Froome, obiettivo quinto Tour

Il Team Sky ha deciso come muovere le proprie pedine nello scacchiere dei grandi giri della stagione 2019 del Ciclismo professionistico. Froome e Thomas saranno entrambi impegnati al Tour de France, mentre al Giro d’Italia il capitano designato è il giovane colombiano Egan Bernal, probabilmente il talento più puro della nuova generazione.

Froome lascerà quindi vacante il numero uno che lo aspettava al Giro d’Italia, una scelta non facile ma che ha trovato la sua motivazione nella possibilità di scrivere una pagina di storia al Tour raggiungendo il record di cinque vittorie detenuto da soli quattro campioni del passato.

“E’ stato difficile capire cosa fare nel 2019 e su quale grande giro concentrarsi, specialmente dopo aver vinto il Giro lo scorso anno e aver avuto un momento così bello là con tutta la squadra”, ha spiegato il capitano della Sky in un comunicato della squadra.

“Per il 2019 il mio obiettivo numero uno sarà il Tour de France. Non tornare al Giro e non difendere la maglia rosa è stata una decisione difficile, ho dei ricordi incredibili dell’anno scorso, ma penso che avendo il Tour come obiettivo primario sia meglio saltare il Giro.

Pubblicità

Sto arrivando ad un punto della mia carriera dove sto cominciando a pensare a che tipo di eredità voglio lasciare, vincere il Tour per la quinta volta e far parte di quel gruppo di elite di corridori sarebbe semplicemente incredibile” ha spiegato Froome. Nella storia più che centenaria del Tour solo quattro campioni hanno vinto la corsa per cinque volte: sono Jacques Anquetil, Eddy Merckx, Bernard Hinault e Miguel Indurain.

Prima volta in Colombia e negli Emirati

Non solo gli obiettivi principali, ma anche la prima parte di stagione sarà molto diversa dallo scorso anno per Chris Froome.

Il campione britannico partirà con due corse per lui inedite, il Giro di Colombia, che scatta il 12 febbraio, e quindi lo UAE Tour che inizia il 24. “Sono due corse che non ho mai fatto prima, ma sono impaziente, è bello fare cose diverse in anni diversi” ha spiegato il vincitore del Giro d’Italia, che più avanti dovrebbe partecipare al Tour de Yorkshire, al via il 2 maggio. “Mi piacerebbe correre di più nel Regno Unito, lo Yorkshire ha ospitato il Tour negli anni scorsi e l’atmosfera era incredibile.

Pubblicità

La corsa sta crescendo molto e mi piacerebbe esserci” ha confermato Froome, che invece in avvicinamento al Tour correrà il più tradizionale Giro del Delfinato che ha già vinto per tre volte.