Sono combattimenti che terrebbero incollati davanti gli schermi milioni di appassionati di boxe in tutto il mondo. Confronti tra campioni imbattuti e non solo, match che potrebbero sancire l'unificazione dei titoli in diverse categorie di peso, dunque pound for pound. Alcuni sono probabili, anzi per il terzo capitolo della saga tra Canelo Alvarez e Gennadij Golovkin ci sarebbe anche una data ipotetica. Così com'è probabile il rematch tra Deontay Wilder e Tyson Fury per il quale il WBC ha già dato il suo parere favorevole.

Pubblicità

A proposito di pesi massimi, sembra ben più difficile poter vedere entro i prossimi mesi il combattimento di riunificazione tra Anthony Joshua e Wilder (Fury permettendo), ma non è da escludere che possa accadere entro la fine dell'anno.

Pesi massimi: una sorta di 'regolamento di conti'

Deontay Wilder vs Tyson Fury, sicuramente tra i combattimenti più intensi dello scorso anno. Il verdetto del match di Los Angeles dello scorso 1 dicembre lascia aperta la strada al bis: la parità ha fatto storcere la bocca ai fan di Tyson Fury, in effetti il britannico ha dominato intere riprese, ma è finito due volte al tappeto ed il secondo knock down, nell'ultima ripresa, sembrava definitivo.

Serve un rematch e serve al più presto. Wilder e Fury si affronteranno ancora, stando ai rumors entro il prossimo mese di giugno. Con buona pace di Anthony Joshua che sperava di affrontare Wilder nel tentativo di strappargi la cintura di campione del mondo WBC, l'unica che manca alla sua ricca collezione. Se Wilder accogliesse la proposta di Joshua, qualora quest'ultima fosse davvero concreta, sarebbe questo il match in programma a Wembley il prossimo 13 aprile. Ma è invero difficile che lo statunitense accetti di affrontare Joshua quando c'è ancora il bilico la questione con Fury.

Pubblicità

Quanto a quest'ultimo, in tanti hanno ipotizzato un possibile 'regolamento di conti' tutto britannico con Joshua, ma ribadiamo che la priorità sembra Wilder vs Fury 2. Non è però da escludere che, una volta confermati i suoi titoli contro il prossimo sfidante (Dillian Whyte o Jarrell Miller), Joshua non incontri il vincitore del replay tra Wilder e Fury entro la fine dell'anno. Tra i match da sogno dei pesi massimi mettiamo anche Joshua vs Oleksandr Usyk, qualora il campione indiscusso dei massimi leggeri salga di categoria. Ma le probabilità che afftronti subito un vero 'big' sono davvero molto scarse.

Le voci sul ritorno di Wladimir Klitschko smentite dal diretto interessato

Sempre a proposito di Anthony Joshua, non sono state smentite dal suo staff le indiscrezioni sulla sua possibile trasferta americana che, di fatto, gli farebbe annullare il previsto combattimento di Wembley del 13 aprile. Jarrell 'Big Baby' Miller al Madison Square Garden resta l'opzione più accreditata per AJ, ma in tal caso Eddie Hearn dovrebbe sostituirlo nello stadio londinese con uno show pugilistico adeguato e di grande richiamo.

Pubblicità

L'indiscrezione circolata negli ultimi giorni è a dir poco clamorosa: quella del ritorno sul ring dell'ex campione del mondo Wladimir Klitschko, in quello stesso scenario dove venne detronizzato da Joshua quasi due anni fa. L'ucraino, sempre secondo questa voce, avrebbe potuto affrontare Dillian Whyte in un combattimento che non sarebbe stato valido per un titolo, ma del quale si sarebbe parlato in tutto il mondo. Ma a spegnere il fuoco ci ha pensato lo stesso Klitschko a Sport Illustrated, definendo la notizia come una 'fake news'.

Canelo vs GGG 3 potrebbe disputarsi il 4 maggio

Tra i protagonisti del 2018 anche Canelo Alvarez. Il messicano è riuscito nell'impresa di conquistare il titolo dei pesi medi nel rematch contro Gennadij Golovkin ed ha anche indossato la cintura di campione dei supermedi strappandola a Rocky Fielding. Sembra destinato a lasciare quest'ultima ed a disputare il terzo e, probabilmente, ultimo confronto con l'ex campione. Golovkin vuole la chance per riavere quel titolo da lui a lungo detenuto, qui i rumors si fanno più concreti ed indicano già una data anche se non ufficiale: quella del prossimo 4 maggio.

Gli incroci tra welter e leggeri

Vasiliy Lomachenko, campione del mondo dei pesi leggeri versione Super WBA e WBO è stato il pugile dell'anno secondo la rivista The Ring e sempre secondo la nota 'Bibbia' della boxe internazionale è il miglior combattente del mondo, pound for pound. Nel suo caso il match da sogno sarebbe contro l'imbattuto campione mondiale WBC della stessa categoria, Mikey Garcia. Ma quest'ultimo, il prossimo 16 marzo, tenterà la scalata al titolo dei pesi welter e lo scoglio sarà durissimo, contro l'altrettanto imbattuto campione IBF Errol Spence jr. Il match è già ufficiale e, dunque, qualunque altro appuntamento sul ring dovrà attendere, compresa la grande sfida tra due campioni del welter come il citato Spence e Terence Crawford che detiene il titolo versione WBO. Sono tutti combattimenti concatenati, l'uno esclude l'altro. Il periodo ipotetico è quello estivo. Senza contare che in queste combinazioni potrebbe in qualche modo rientrare Keith Thurman, campione WBA dei pesi welter che il prossimo 26 gennaio difenderà il suo titolo dall'assalto di Josesito Lopez.

Mediomassimi e superwelter

Infine uno sguardo ai mediomassimi ed ai superwelter: nel primo caso tiene banco la sfida tutta russa tra il campione regolare WBA, Dmitry Bivol ed il connazionale Sergey Kovalev, ma quest'ultimo dovrebbe prima riprendersi il titolo perso lo scorso agosto al cospetto di Eleider Alvarez che lo ha messo k.o in sette round: il rematch si disputerà al 'Ford Center' di Frisco il prossimo 2 febbraio. Fermo restando che il vero fenomeno della categoria sembra l'ucraino Oleksandr Gvozdyk, campione WBC dopo il terrificante k.o ai danni di Adonis Stevenson. Tra i superwelter, una grande sfida sarebbe quella tra il campione Super WBA, IBO ed IBF Jarrett Hurd opposto all'ex iridato Jermell Charlo che lo scorso 22 dicembre ha perso il titolo al cospetto di Tony Harrison.