Tutto pronto per il Tour of the Alps, una breve gara a tappe nota fino al 2016 come Giro del Trentino. Lunedì 22 aprile infatti si disputerà la prima tappa di questa gara sempre più importante a ridosso del Giro d'Italia, si partirà da Kufstein in Austria. Importante test per squadre e ciclisti per cogliere lo stato di forma in un momento cruciale della stagione, dal 2005 è inserita nel calendario UCI Europe Tour.

Saranno cinque le tappe, per un totale di 13.630 metri di dislivello

Le grandi squadre e i campioni sono pronti a scaldare i motori per la stagione delle più importanti corse a tappe, in questo periodo di avvicinamento al Giro spiccano presenze importanti al Tour of the Alps.

Pubblicità
Pubblicità

Gli atleti percorreranno 711 chilometri con ben dieci Gran Premi della montagna, tra i più duri delle Alpi come il Passo Giovo nella seconda tappa, di Forcella di Brez e Passo Predaia nella quarta e del San Genesio nell’ultima. Dalle anticipazioni degli addetti ai lavori, si attende un duello altamente spettacolare tra lo Squalo di Messina Vincenzo Nibali e Chris Froome.

La prima tappa prenderà avvio in Austria e sarà da Kufstein a Kufstein per 144,0 km.

La seconda frazione dell'ex Giro del Trentino riporterà la carovana in Italia da Reith im Alpbachtal a Scena per 178,7 km. La terza sarà da Salorno a Baselga di Pinè per 106,3 km, la quarta da Baselga a Cles per 134,0 km, la quinta e ultima tappa da Caldaro a Bolzano per 147,8 km.

Doveroso ricordare che proprio il Tour of the Alps è stata l'ultima gara disputata dall'amato Michele Scarponi che nel 2017 a Innsbruck trovò l’ultima vittoria della sua carriera, solo dopo pochi giorni l'incredibile scomparsa per un incidente nella sua Filottrano.

Pubblicità

L'organizzazione per ricordare il ciclista ha messo in palio un premio speciale che verrà consegnato al team che meglio avrà espresso lo spirito di squadra.

Davide Cassani non si sbilancia sul vincitore

Il Tour of the Alps è certamente una gara incerta ma una cosa è sicura: chi lo vince è in splendida forma per affrontare al meglio il prosieguo degli impegni, tra cui il Giro. Davide Cassani, il commissario tecnico della Nazionale di Ciclismo infatti dichiara: "Il tipo di sforzo richiesto, i percorsi, il livello internazionale dei partecipanti: ci sono tutti gli ingredienti non solo perchè si una gara spettacolare - afferma l'allenatore azzurro - ma anche per dare a Vincenzo (Nibali) e agli altri possibili pretendenti alla maglia rosa, il colpo di pedale ideale per primeggiare al Giro". L'anno scorso primeggiò Pinot davanti a Pozzovivo e Lopez.

Il Tour of the Alps in diretta tv

Ampio spazio sarà dedicato in televisione alle cinque tappe. Sarà possibile seguire la competizione su RaiSport ed Eurosport e in diretta streaming su Rai Play ed Eurosport Player, il collegamento Rai sarà intorno alle 14:00.

Leggi tutto