Storia tormentata quella del forte schiacciatore cubano naturalizzato italiano, Osmany Juantorena, con la nazionale azzurra in questa pazza estate di Pallavolo, iniziata con l'addio alla selezione annunciato da tempo e poi ritrattato, la ricerca attraverso tanti esperimenti del coach Blengini di giovani sostituti nel suo ruolo, riposi utili (e graditi al campione) per poi finire ad un mese dalle partite più importanti della stagione, quelle valide per la qualificazione olimpica, con delle polemiche che abbiamo già visto e sentito con un altro giocatore della nazionale italiana come protagonista pochi anni addietro e sempre per le stesse problematiche che stanno venendo fuori in queste ore a causa dei contratti con gli sponsor e gli obblighi imposti dalla Federazione Italiana di Pallavolo sulle attrezzature tecniche da utilizzare.

Secondo quanto riportato sul blog dedicato alla pallavolo de La Gazzetta dello Sport Juantorena avrebbe presentato una richiesta ufficiale alla federazione per poter utilizzare un paio di scarpe diverse da quelle proposte dallo staff azzurro, sia durante gli allenamenti che durante le partite ufficiali che giocherà durante torneo di qualificazione olimpica.

Per il momento nessuna dichiarazione da parte della Fipav

I dirigenti federali stanno in queste ore studiando la situazione per cercare di venire incontro al giocatore ma la questione è sempre più complicata: se venisse dato l'ok al giocatore quale potrebbe essere lo scenario in nazionale? Il fornitore ufficiale come reagirebbe? E gli altri giocatori che hanno sempre rispettato le regole dettate dalla Fipav?

La foto che lascia pensare ad un altro "shoes gate".

In questi giorni la nazionale si trova in ritiro a Civitanova, dove si sta allenando duramente in vista dei già citati appuntamenti. Molti dei principali quotidiani on-line, tutti i siti specializzati del settore e sui social l'immagine scelta per parlare del lavoro svolto in questi giorni dalla nazionale è una foto del gruppo dopo l'allenamento, in cui giocatori e staff sono ritratti abbracciati e sorridenti, ma ai più attenti non è sfuggito un particolare molto strano: essendo una foto ufficiale tutti sono con la divisa e le scarpe ai piedi tranne Juantorena, che indossa i soli calzini.

Un segnale ben preciso mandato dal giocatore alla Federazione o una richiesta fatta dalla stessa Federazione al giocatore per non far vedere al fornitore ufficiale della Nazionale con quali scarpe si sta allenando Osmany?

Al momento è troppo presto per sapere con precisione cosa stia succedendo, ma di sicuro quello che tutti i tifosi vogliono è che venga evitato un altro caso "shoes gate" come quello che vide protagonista lo Zar Ivan Zaytsev.

Segui la pagina Pallavolo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!