Non c’è bisogno di essere un esperto per capire ciò che sta accadendo nel mondo del Ciclismo. Il talento belga Remco Evenepoel è approdato nel World Tour come una supernova e potrebbe presto far mangiare la polvere a tutti i suoi avversari.

Ha soltanto 19 anni, ma ha le prestazioni fisiche e la mentalità di un veterano. Solitamente i nuovi arrivati in gruppo non si fanno notare subito, ma Evenepoel sembra essere un'eccezione.

È passato dalla categoria Juniores direttamente al professionismo scavalcando la U23. La Deceuninck-Quick Step, consapevole del talento del ragazzo, lo ha inserito nel proprio roster per evitare che altre squadre potessero metterlo sotto contratto offrendo cifre esorbitanti. Questa mossa è stata finora azzeccata in quanto il ragazzo può già annoverare nel suo palmares vittorie dal carattere molto importante.

Evenepoel ha debuttato a gennaio alla Vuelta a San Juan dove ha vinto il premio riservato al miglior giovane ed ha vinto una tappa a cronometro. Nel mese di giugno ha partecipato al Giro del Belgio vincendo una tappa e portandosi a casa il primo posto in classifica generale. A luglio ha preso parte alla Adriatica Ionica Race dove ha vinto la quarta tappa. Il capolavoro in questo mese di agosto in cui ha vinto la Clásica San Sebastián con una azione preponente che ha generato il vuoto quando mancavano 15 km al traguardo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

A solo 5 giorni di distanza dalla vittoria della sua prima Classica, Evenepoel è riuscito a imporsi nella cronometro dei Campionati Europei di Ciclismo ad Alkmaar nei Paesi Bassi. Chi sa se riuscirà a mettere in fila il gruppo anche nella prova in linea di domenica 11 agosto. Possiamo però prevedere che sarà un protagonista della corsa ed uno dei corridori più attesi in gara.

Il futuro di Evenepoel

Molti ex ciclisti e commentatori sportivi hanno detto la propria opinione su questo talentuoso ragazzo che sembra destinato a scrivere una delle pagine più autorevoli della storia del ciclismo del ventunesimo secolo.

Con una previsione quasi unanime, Remco Evenepoel sembra destinato a diventare il successore del 'cannibale' Eddy Merckx. Il tempo ovviamente ci permetterà di esprimere un giudizio in tal senso anche se non è mai facile confrontare atleti di epoche diverse, nel frattempo godiamoci lo spettacolo che potrebbe dare alle gare a cui parteciperà nell’immediato futuro.

Ovviamente ogni protagonista di una storia ha anche un antagonista o più di uno.

Nel caso di Evenepoel c'è già chi prevede una sfida con Egan Bernal, fresco vincitore dell’edizione 2019 del Tour de France o chi dice un gran bene di Jonas Vingegaard, vincitore della sesta tappa del Giro di Polonia. Un altro degno avversario di Evenepoel poteva essere Bjorg Lambrecht, la giovane promessa che ha perso la vita al Giro di Polonia. A lui Remco ha dedicato la vittoria della cronometro dei Campionati Europei di Ciclismo su strada.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto