Tra pochi giorni prenderà il via la 92ª edizione dei Campionati del mondo di ciclismo su strada. L’appuntamento si terrà nello Yorkshire, Regno Unito, dal 22 al 29 settembre 2019. La gara regina della kermesse iridata sarà la prova in linea degli uomini élite, che si svolgerà nella giornata conclusiva della rassegna. L’anno scorso vinse Alejandro Valverde a Innsbruck. Stavolta ci attenderà un percorso meno impegnativo, ma comunque ricco di insidie.

Il principale favorito dovrebbe essere Peter Sagan, che ha conquistato la maglia di campione del mondo per tre edizioni consecutive: 2015, 2016, 2017. Il successo italiano manca dal 2008, quando Alessandro Ballan si impose a Varese. Da lì in poi sono mancati anche i podi azzurri e chissà che quest’anno non sia la volta buona.

Il ct Davide Cassani ha diramato la lista dei pre-convocati. Un elenco di sedici corridori, tra cui ci sarà Matteo Trentin come punta di diamante.

Tra gli altri figura anche Vincenzo Nibali, anche se non sarà certo un percorso adatto al siciliano quello dello Yorkshire. Lo “squalo” di Messina, però, proprio in queste terre conquistò la Maglia Gialla nel Tour de France 2014, al termine della frazione con arrivo a Sheffield. Chissà che il ct Davide Cassani non voglia inserirlo tra gli otto partenti come possibile outsider dei Campionati del mondo di Ciclismo su strada.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Nella lista c'è anche il suo compagno di squadra nella Bahrain-Merida, Sonny Colbrelli, oltre a corridori come Alberto Bettiol, Diego Ulissi e Fabio Felline. Grande assente Elia Viviani, perché il percorso non sembra alla portata del campione d’Europa in carica. Nell’attesa di scoprire cosa accadrà in gara, ricordiamo che verranno trasmessi in diretta tv su Rai Sport i Mondiali di ciclismo su strada.

Percorso della prova in linea degli uomini élite

Il percorso della prova in linea maschile misurerà 284,5 Km. Si partirà da Leeds e si giungerà ad Harrogate, nel nord dello Yorkshire. Il primo tratto sarà caratterizzato da qualche saliscendi, ma nulla di ostico. Una volta giunti a Cray ci attenderà la salita di Kidstones, lunga 6,6 Km, con pendenza media all’1,3% e punte massime all’8,9%. Seguirà la discesa fino a Aysgarth, dopodiché ci si dirigerà verso Simonstone.

A questo punto si imboccherà la strada verso Buttertubs. La salita misurerà 6 Km e proporrà pendenze medie al 2,5% con punte massime all’11,7%. Lunga discesa e poi un tratto con altri saliscendi, prima di affrontare la salita di Grinton Moor. Saranno 4,4 Km, con pendenze medie al 5,3% e punte massime all’8,8%.

Una volta archiviate queste difficoltà altimetriche, si tirerà un po’ il fiato fino a Ripon.

Successivamente si proseguirà in direzione di Harrogate, dove ci sarà il circuito finale di 13,8 Km da ripetere sette volte. Dal punto di vista planimetrico presenterà diversi ostacoli, con curve a gomito posizionate in più punti. Inoltre, un leggero strappo potrebbe fare selezione dopo la tanta strada percorsa.

Da segnalare, infine, la leggera pendenza a salire prima del traguardo. Ecco perché un corridore come Peter Sagan potrebbe vincere la prova in linea degli uomini élite. Tra gli altri papabili al successo figurano anche Michael Matthews, John Degenkolb e Alexander Kristoff. Attenzione anche a Mathieu van der Poel, fresco vincitore del Tour of Britain. Il fuoriclasse olandese ha dimostrato di essere molto competitivo anche nelle prove su strada, oltre che nel ciclocross dove ha praticamente vinto tutto.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto