Martedì 12 novembre Matteo Berrettini scenderà in campo contro Roger Federer, uno dei tennisti più forti e amati degli ultimi anni. L'orario di inizio è previsto non prima delle 15:00. Un solo precedente tra i due tennisti, che risale allo scorso Wimbledon: in quell'occasione la vittoria andò nettamente a Roger Federer. Tuttavia si giocava sull'erba (superficie favorita dal tennista svizzero), mentre il match di oggi si giocherà sul cemento (la superficie in cui il tennista azzurro ha dimostrato di rendere meglio).

Federer e Berrettini sarà la sfida tra i due sconfitti nel primo match del girone

Il match tra Berrettini e Federer, oltre che essere uno dei match più attesi da tutti i tifosi italiani, sarà un match fondamentale per il prosieguo nel torneo. Nel torneo 'ATP Finals', infatti, vige la regola dei cosiddetti gironi all'italiana: vi sono due gironi da 4 tennisti ciascuno; essi si affrontano tra di loro e ogni vittoria porta al tennista vincitore un punto. Alla fine di tutti gli incontri del girone, accedono alle semifinali i primi due di ogni girone.

Sia Federer che Berrettini sono a zero punti: entrambi, infatti, hanno perso il loro match d'esordio. Berrettini è stato sconfitto da Nole Djokovic (che ha vinto per due set a zero, col punteggio di 6-2 / 6-1), mentre Federer è stato sconfitto da Dominic Thiem (per due set a zero, col punteggio di 7-5 / 7-5). Perdere oggi, dunque, significherebbe essere a un passo dall'eliminazione dal torneo.

Grazie a Matteo Berrettini, l'Italia è tornata dopo 41 anni di assenza

Comunque andrà il torneo, per Matteo Berrettini sarà un grandissimo risultato.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Tennis

Solo pochi mesi fa era inimmaginabile pensare che il tennista nato a Roma sarebbe potuto rientrare tra i migliori otto tennisti al mondo. La partecipazione al torneo è per Matteo già un traguardo storico: l'ultimo azzurro a qualificarsi alle ATP Finals fu Corrado Barazzutti nel 1978, quando uscì ai gironi dopo aver perso tutti e tre gli incontri. Per Berrettini si tratta, ovviamente, della sua prima qualificazione al torneo. Roger Federer, invece, è un veterano delle ATP Finals; il tennista svizzero si è qualificato al torneo per la 17esima volta.

Dal 2002 si è sempre qualificato a tutte le edizione, fatta eccezione per quella del 2016. Roger ha inoltre vinto ben 6 titoli (nel 2003, 2004, 2006, 2007. 2010, 2011), mentre è stato sconfitto in finale in altre 4 occasioni (2005, 2012, 2014, 2015).

Il match sarà visibile in esclusiva su Sky; in particolare, sarà visibile sul canale Sky Sport Uno (canale 201) e Sky Sport Arena (canale 204). L'evento sarà visibile anche in diretta streaming dall'app 'Sky Go'.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto