Solo poche settimane fa, tramite una conferenza stampa, Conor McGregor ha annunciato il suo imminente rientro in UFC dopo oltre un anno dalla sconfitta subita contro Khabib Nurmagomedov.

La data fissata per il ritorno tanto atteso è quella del 18 gennaio, ma fino a poche ore fa non si conosceva il rivale che avrebbe sfidato "Notorius" nel suo match di rientro. La scelta è ricaduta su Donald "Cowboy" Cerrone, 36enne statunitense molto amato dal pubblico e capace di regalare lotte spesso spettacolari.

McGregor vuole ritornare campione, il 2020 per ripartire

A dare l'annuncio dell'avvenuto accordo è il presidente di UFC Dana White, che già ad ottobre aveva annunciato il ritorno di Conor McGregor. Il 30enne irlandese, vera gallina dalle uova d'oro grazie al suo enorme seguito, sarà il protagonista più atteso di UFC 246, in programma sabato 18 gennaio alla T-Mobile Arena di Las Vegas. Un evento in cui l'ex campione dei pesi piuma e dei pesi leggeri sarà headliner.

La sfida contro Donald "Cowboy" Cerrone avverrà a livello di pesi welter.

Entrambi hanno combattuto i loro ultimi incontri a livello di pesi leggeri e vengono da una sconfitta. Come è noto McGregor non combatte dal 6 ottobre 2018, quando venne battuto nettamente da Khabib Nurmagomedov in un incontro valevole per il titolo dei leggeri.

Da allora, anche a causa della squalifica inflitta ai due conseguente alla rissa del dopo match, "Notorius" non ha più rimesso piede nell'ottagono. Il match contro Cerrone sarà dunque il primo di una serie di incontri che vedrà impegnato McGregor nel 2020.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Sport Invernali

E' chiaro che questi punta ad una rivincita con l'imbattuto Nurmagomedov, ma ha bisogno di vincere per potersi guadagnare una nuova chance titolata.

La scelta di un avversario capace ma poco quotato come Cerrone non sembra poter garantire all'irlandese una rivincita immediata in caso di vittoria. Sono diversi gli atleti pronti a sfidare Khabib e McGregor ha bisogno di sconfiggere avversari più forti per risalire la china. La popolarità del personaggio potrebbe però portare i vertici UFC a organizzare una rivincita, un evento che porterebbe senza dubbio ad incassi milionari.

L'unico che può rovinare i piani è proprio Cerrone, 36 vittorie e 13 sconfitte, atleta dal grande cuore e sempre pronto a sfidare chiunque. Una sua vittoria contro la superstar McGregor sarebbe deleteria per l'irlandese ed i suoi propositi di vendetta.

Khabib vs Ferguson è quasi ufficiale

Se il rientro di Conor McGregor è ormai cosa fatta, ancora non è ufficiale la sfida tra Khabib Nurmagomedov e lo sfidante ufficiale Tony Ferguson.

Nei giorni scorsi lo stesso Dana White ha annunciato che i due dovrebbero affrontarsi ad aprile a Brooklyn, ma ancora manca l'ufficialità.

I due avrebbero già dovuto incontrarsi in passato, ma diversi infortuni hanno fatto saltare il match. Anche in questo caso il match è attesissimo, e lo stesso McGregor sarà uno degli spettatori più interessati.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto