Si prepara al ritorno in veste ufficiale il circo della Formula 1 che solo pochi giorni fa ha scaldato i motori con le presentazioni ufficiali delle monoposto 2020 e i test di Barcellona. Domenica 15 marzo si inizierà a fare sul serio con la prima gara della stagione, il Gran Premio d'Australia in programma sul circuito cittadino di Albert Park a Melbourne.

Formula 1: si parte dall'Australia, ma diversi GP potrebbero essere a rischio

Ancora prima dell'inizio delle ostilità in pista, il mondo della F1 e dello sport in genere si trova ad affrontare l'emergenza sanitaria internazionale.

La FIA ha già reso noto il rinvio della Gran Premio della Cina, previsto per il 12 aprile. Molto probabilmente la gara verrà anche annullata definitvamente, ma ancora la Federazione Internazionale non ha annunciato nulla in via ufficiale su questo aspetto. A rischio sarebbero diversi GP, tra cui quello del Bahrain in programma domenica 22 marzo. Gli organizzatori della corsa hanno momentaneamente deciso di sospendere la vendita di biglietti, in modo da adottare misure di sicurezza atte a prevenire il contagio nel Paese.

Il fitto calendario della Formula 1 2020 prevede comunque 22 gare (Bahrain e Cina incluse) e non mancherà di certo la carne al fuoco con nuovi circuiti come Hanoi (Gp del Vietnam il prossimo 5 aprile) o rientri eccellenti come il Gran Premio d'Olanda a Zandvoort (3 maggio).

Test Formula 1: indicazioni contrastanti dopo i test

Le ultime due settimane di febbraio hanno come ormai di consueto ospitato i test pre stagionali sul circuito di Barcellona.

I sei giorni complessivi di test hanno visto svettare in cima alla classifica dei tempi la Mercedes di Valtteri Bottas (1:15.732) seguita dalla Red Bull di Max Verstappen e la Renault di Daniel Ricciardo. Quarto posto per Charles Leclerc (Ferrari), subito prima di Lewis Hamilton (Mercedes). Solo nono Sebastian Vettel. Buona l'impressione dettata dalla Racing Point di Lance Stroll e Sergio Perez, da molti ritenuta molto simile alla Mercedes W10 del 2019 e per questo sotto la lente d'ingrandimento dei team avversari.

Alla luce di quanto visto a Barcellona sono poche le certezze sui veri valori in pista, con la Ferrari che è apparse però decisamente sottotono. Se si tratti di pretattica o di una effettiva difficoltà della scuderia italiana lo si scoprirà effettivamente solo a Melbourne, dove non ci sarà più tempo per nascondersi. La Rossa dovrà inoltre fronteggiare le accuse dei team rivali sulla regolarità della power unit 2019, questione conclusa con un accordo segreto Ferrari-Fia non andata giù a ben 7 scuderie. Tra i dubbi sulla riuscita del progetto SF1000 e il clima di tensione nel paddock l'inizio di mondiale della casa di Maranello sembra essere tutto in salita.

GP Australia 2020 Formula 1: informazioni e orari tv

A dissipare i primi dubbi relativi all'effettivo valore dei vari contendenti al titolo della Formula 1 2020 ci penserà quindi la gara di Melbourne, prima di 22 tappe stagionali. La corsa ospitata sul circuito di Albert Park sarà trasmessa in diretta tv su Sky Sport F1, canale 207 di Sky ed in differita su TV8. Sarà possibile seguire l'evento in streaming su Sky Go. Questi gli orari TV del weekend.

Venerdì 13 marzo: ore 02:00 prove libere 1 (SKY); ore 06:00 prove libere 2 (SKY).

Sabato 14 marzo: ore 04:00 prove libere 3 (SKY); ore 07:00 qualifiche (SKY); ore 14:00 qualifiche (differita TV8).

Domenica 15 marzo: ore 06:10 gara (SKY); ore 14:00 gara (differita TV8).

Segui la nostra pagina Facebook!