Anche Valentino Rossi, come molti altri suoi compagni del Motomondiale, è rinchiuso in casa causa Coronavirus. Le disposizioni del governo, che ha esteso il lockdown fino al 3 maggio, hanno costretto tutti gli sportivi a cambiare stili di vita ed abitudini. Durante questo periodo si sarebbe dovuto disputare il campionato della Motogp, ma la pandemia mondiale confina nelle proprie abitazioni tutti i motociclisti. Uno di loro, Valentino Rossi, si trova in questo periodo nella sua casa a Tavullia assieme alla fidanzata Francesca Novello e alla mamma Stefania. Per far fronte alla noia, Valentino è molto attivo sui social dove si diletta con diverse dirette Instagram assieme ai suoi amici.

Ultima in ordine di tempo è stata quella con Christian Vieri, ex calciatore, al quale ha spiegato come sta trascorrendo queste settimane con la sua famiglia e cosa ne sarà del suo futuro nel Motomondiale.

Valentino Rossi: 'Non so se sono il più grande della storia, diciamo uno dei migliori'

Durante la diretta con Christian Vieri, Valentino ha spiegato come sta affrontando le giornate rinchiuso in casa causa Coronavirus: si allena in una piccola palestra ogni giorno per mantenersi in forma, guarda film, serie tv e gioca al simulatore. I giorni, per lui, sembrano sempre gli stessi, anche se la situazione sembra stia pian piano migliorando. La sua speranza è quella di ricominciare a fare qualcosa, ad esempio un giro in moto o in auto o andare semplicemente a salutare gli amici.

Poi lascia alcune dichiarazioni sull'Inter negli anni in cui militava proprio Christian Vieri, la squadra che lui tifa da sempre. Recoba era il giocatore preferito da sua padre. Vieri, poi, lo ha elogiato definendolo il più grande della storia nel Motomondiale, come Messi nel calcio e Federer nel tennis.

E la risposta di Valentino non si è fatta attendere: 'Non so se sono il più grande della storia, diciamo uno dei migliori'.

Valentino Rossi e il suo futuro: 'Dopo qualche gara deciderò cosa fare nel 2021'

Valentino ha inevitabilmente parlato anche del suo futuro. Il Dottore ha ancora un anno di contratto con la Yamaha ufficiale e non è sicuro di voler continuare a correre se le sue prestazioni non saranno all'altezza di altre moto come la Honda e la Ducati per poter competere al titolo mondiale.

Gli anni passati, Valentino ha lamentato una moto non al livello delle sue avversarie, incassando pensati distacchi a ogni gara e dichiarando di non trovarsi a proprio agio con le nuove modifiche. Il suo futuro, quindi, sembra sempre più incerto.

Valentino e il possibile arrivo in Petronas nel 2021

Il Motomondiale è ancora nella fase di stallo a causa della pandemia mondiale. Dorna e Motogp non sanno ancora quando far iniziare il mondiale 2020 che già sono proiettati al 2021. Dopo il rinnovo di Marc Marquez con la Honda, un altro nome importante è da diversi mesi sul mercato, quello di Valentino Rossi. Il 9 volte campione del mondo è al suo ultimo anno con la Yamaha, che dall'anno prossimo avrà un nuovo compagno al fianco di Maverick Vianels.

Il talento francese Quartararo, che ha firmato un biennale 2020-2021. Per Rossi non ci sarà spazio dunque nella casa giapponese, e l'opzione principale per lui è quella del team Petronas, per rimpiazzare il posto vacante lasciato proprio da Quartararo.

Segui la pagina Moto GP
Segui
Segui la pagina Valentino Rossi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!