Mentre in Italia corridori professionisti e cicloamatori possono finalmente tornare a pedalare all’aperto, l’Uci sta studiando gli ultimi dettagli per presentare il calendario con cui far ripartire la stagione del Ciclismo una volta superata l’emergenza sanitaria. Dopo aver bloccato la stagione al termine della Parigi Nizza, conclusa il 14 marzo scorso, il governo del ciclismo ha deciso di riprogrammare il via del calendario World Tour dal 1° agosto. È già stato ufficializzato il nuovo posizionamento del Tour de France, dal 29 agosto al 20 settembre, con Giro d’Italia e Vuelta Espana a seguire in quest’ordine ma senza ancora una data confermata.

Ciclismo, subito anche la Sanremo

L’Uci pubblicherà nei prossimi giorni il calendario del ciclismo World Tour 2020, ma il giornale spagnolo AS ha annunciato di aver messo le mani su quello che dovrebbe essere il programma ideato dagli organizzatori delle corse e che aspetta l’ok della Federazione. Questo progetto di calendario prevede di ripartire il 1° di agosto con la Strade Bianche, la suggestiva classica senese sugli sterrati.

Si correrebbe subito anche la Milano – Sanremo, prevista per sabato 8 agosto. Prima del via del Tour de France sarebbero in programma anche due brevi gare a tappe, il Giro di Polonia e il Giro del Delfinato, entrambe ridotte a soli cinque giorni. Dopo il week end del 23 agosto, già ufficialmente riservato ai vari Campionati nazionali, sarebbe la Volta del Gp Plouay per arrivare quindi all’atteso appuntamento con il Tour de France, ancora più crocevia della stagione in questa situazione così particolare in cui molte squadre rischiano di chiudere senza la visibilità della corsa più importante dell’anno.

Giro e Vuelta insieme

Questo calendario così compresso proporrà immancabilmente diverse sovrapposizioni per cercare di recuperare il maggio numero possibile di corse. Mentre in Francia si correrà il Tour, in Italia si svolgerà anche la Tirreno Adriatico, in programma dall’8 al 14 settembre.

Concluso il Tour sarà la volta dei Mondiali, con il programma della rassegna iridata che dovrebbe essere riposizionare la cronometro a mercoledì 23 settembre per evitare la concomitanza con l’ultima tappa parigina della corsa francese.

La gara in linea dei professionisti, chiusura della settimana iridata, è già confermata dall’Uci al 27 settembre. Il programma svelato da AS riprende subito dopo con le classiche del nord e il Giro d’Italia, altra sovrapposizione dolorosa ma probabilmente inevitabile. La corsa rosa è inserita in calendario dal 3 al 25 ottobre, contemporaneamente a Liegi, Amstel, Gand Wevelgem, Dwars door Vlaanderen e Giro delle Fiandre.

L’ultima parte del Giro si scontrerà anche con l’avvio della Vuelta Espana, ridotta a soli 18 giorni dopo la cancellazione della partenza in Olanda. La corsa spagnola dovrebbe partire il 20 ottobre e concludersi l’8 novembre. Anche la Vuelta si sovrapporrà ad una classica monumento, la Parigi Roubaix del 1° novembre, mentre a chiudere la stagione resterebbe il classico Lombardia di sabato 14 novembre.

Segui la pagina Ciclismo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!