Il campione paralimpico Alex Zanardi, mentre affrontava una delle tappe della staffetta Obiettivo3 del progetto Obiettivo Tricolore in provincia di Siena, è stato coinvolto in un brutto incidente stradale. Le sue condizioni sono state definite critiche.

Alex Zanardi, il brutto incidente a Pienza

La manifestazione sportiva itinerante, che vede tra i partecipanti numerosi atleti paralimpici che corrono in handbike, bici o carrozzina olimpica, ha tra i suoi protagonisti proprio il campione paralimpico Zanardi. L’incidente in cui è stato coinvolto, scontrandosi con un mezzo pesante, è avvenuto lungo la statale 146 del comune di Pienza (Siena).

Sul posto è subito intervenuto l’elisoccorso per il trasferimento d'urgenza di Zanardi in ospedale.

Da quanto trapela dalle prime indiscrezioni e ricostruzioni. sembrerebbe che Zanardi stesse percorrendo un tratto in discesa e, lungo una semicurva verso il lato destro, sia finito nella corsia opposta nel momento in cui stava sopraggiungendo un mezzo pesante.

Il campione paralimpico, ex campione di Formula 1, è stato trasportato successivamente all'ospedale Santa Maria alle Scotte di Siena in codice 3 e, dopo accertamenti, le sue condizioni sarebbero state definite gravi in quanto, pare, abbia riportato un politrauma.

Nei giorni scorsi Zanardi aveva definito l'iniziativa "un'idea meravigliosa, che sarà un momento di grande festa".

Obiettivo3 consiste in una grande staffetta che porta ben 50 atleti paralimpici in giro per tutta Italia: è stata introdotta dal campione con grande entusiasmo e partecipazione, nonché con grande spirito di rinascita e ritorno alla normalità dopo l'emergenza sanitaria.

Grande affetto e sostegno per Zanardi

Si attendono maggiori dettagli sulla dinamica dell'incidente e sulle condizioni dell'atleta nelle prossime ore, che saranno determinanti. Intanto tutto il mondo sportivo e quello dei social stanno letteralmente riempiendo di post e di messaggi d'affetto i propri profili a sostegno del campione.

Zanardi, pilota eccellente e professionista indiscusso e con una lunga esperienza alle spalle, sta combattendo un'altra grande battaglia che tutto il mondo si sta augurando possa vincere.

Il commissario tecnico della Nazionale azzurra di paraciclismo, Mario Valentini, in merito all'incidente ha spiegato che: "La tappa stava per arrivare a Montalcino, mancava davvero poco. Ci trovavamo in curva, su una discesa non complicata e l'andatura si aggirava sui 50 chilometri orari. Alex ha perso il controllo dell'handbike, ribaltandosi due volte e impattandosi contro un autotreno. È stato terribile e i paramedici lo hanno recuperato in condizioni gravissime. L'elicottero non riusciva ad atterrare per cui l'ambulanza ha dovuto portarlo in un luogo lì vicino dove il pilota è, poi, riuscito a scendere".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!