Dopo le notizie di un presunto intervento al cervello di Michael Schumacher tramite la cura con cellule staminali, l'ex pilota tedesco è tornato di nuovo al centro della ribalta mediatica. L'ex manager Willy Weber infatti, in un'intervista a Motorsport-Total.com, ha parlato del ritorno alle corse del tedesco nel 2010, quando firmò un triennale con la Mercedes dopo essersi ritirato nel 2006. Weber non ha usato giri di parole dichiarando: "Il ritorno alle corse è stata la cosa più stupida che potesse fare". Ha poi aggiunto che il motivo che spinse Schumacher a riprendere a gareggiare è perché si annoiava ed aveva bisogno di tornare a vivere la Formula 1.

Weber ha rivelato di essersi opposto al ritorno in pista dell'ex pilota tedesco in quanto era convinto che sarebbe stato deleterio dal punto di vista dell'immagine. L'ex manager disse al tedesco che si trovava su un piedistallo troppo alto e che un ritorno alle corse avrebbe potuto ridimensionarlo. Ha poi aggiunto: "Michael non ha voluto sentire ragioni".

La separazione professionale fra Weber e Schumacher

Proprio il ritorno di Schumacher alle gare di Formula 1 ha portato alla separazione professionale fra il tedesco e Willy Weber. L'ex manager ha svelato i motivi per i quali terminò la collaborazione fra i due dichiarando: "Dopo anni di Formula 1 non volevo fare le valigie, non volevo il jet lag, non volevo stare su un aereo per 24 ore".

Weber ha poi svelato di aver proposto a Schumacher una soluzione, quello di continuare a seguirlo sulle piste europee. Ha poi concluso l'intervista aggiungendo: "Michael rifiutò la mia proposta, gli augurai il meglio ma sapevo che sarebbe andato tutto storto".

L'esperienza di Schumacher alla Mercedes

Dopo aver vinto sette titoli mondiali (due con la Benetton e quattro con la Ferrari), nel 2006 Schumacher si ritirò dalla Formula 1 per poi ritornarci nel 2010. Fu la Mercedes nel dicembre 2009 ad offrirgli la possibilità di tornare a gareggiare offrendogli un ricco contratto di tre anni a fianco dell'allora giovane pilota tedesco Nico Rosberg.

L'esperienza di Schumacher in Mercedes non fu però l'ideale dal punto di vista dei risultati. Nella sua prima stagione si classificò nono con 72 punti, con il miglior piazzamento dei quarto posto in Spagna, Turchia e Corea del Sud. Andò meglio la stagione 2011 con l'ottavo posto finale e 76 punti conquistati e miglior piazzamento il quarto posto in Canada. L'ultima stagione in Mercedes è stata la più deludente, arrivò 13esimo nella classifica finale del mondiale raccogliendo 49 punti. Nella sua ultima stagione in Formula 1 però riuscì a conquistare il primo podio con la scuderia tedesca, un terzo posto al Gran Premio d'Europa.

Segui la pagina Formula 1
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!