Valentino Rossi continuerà a gareggiare e scenderà in pista cercando di conquistare il decimo titolo mondiale in MotoGp. Secondo quanto rivelato dal quotidiano sportivo la Gazzetta dello Sport, infatti, il già nove volte campione iridato avrebbe firmato un contratto, per un anno, con il team Petronas (squadra satellite della Yamaha). Nel contratto, inoltre, sarebbe stata prevista una opzione per un secondo anno. Quanto sottoscritto dalla parti, stando a quanto riportato dalla Gazzetta, sarà ufficializzato il prossimo weekend a Jerez, in occasione della ripresa del mondiale di MotoGp.

Il passaggio di Valentino Rossi al team Petronas

Il possibile ingresso del campione di Tavullia alla Petronas era una voce che circolava già da molto tempo. I contorni della vicenda si erano ulteriormente delineati nel momento in cui la Yamaha ha comunicato la coppia di piloti ufficiali per la stagione 2021-2022: Maverick Viñales e Fabio Quartararò. Quindi a partire dall’ufficializzazione del team di Iwata c’era una possibilità reale che Valentino Rossi potesse firmare un contratto per terminare la carriera nel team satellite, con moto e supporto tecnico ufficiale. Questa tipologia di passaggio, era stata confermata dal vertice di Yamaha Corse, Lin Jarvis, che aveva dichiarato che Valentino avrebbe potuto continuare a gareggiare con una M1.

Il desiderio di Valentino Rossi di continuare a correre

Secondo quanto dichiarato dall’entourage di Rossi la decisione di continuare a correre sarebbe dovuta avvenire dopo qualche Gran Premio. Nel corso del lungo periodo di lockdown il Dottore ha anche pensato al ritiro e di intraprendere altro nella sua vita.

Ma con la fine del periodo restrittivo imposto dalla pandemia, il nove volte iridato ha ritrovato le giuste motivazioni e il feeling con la pista percorrendo il tracciato da cross del suo Ranch a Misano. Infatti, il rapporto di Valentino con le gare è stato da sempre caratterizzato dall’entusiasmo, quindi ritrovati nuovi entusiasmanti stimoli smettere di correre "non avrebbe avuto senso”.

Il Dottore potrebbe superare il record di vittorie assolute

Il campionissimo di Tavullia, proseguendo a correre, potrebbe tentare di superare il record di vittorie in tutte le categorie, attualmente presidiato da Giacomo Agostini. Il Dottore, infatti, dovrebbe solo conquistare altre otto vittorie in MotoGp per sorpassare la soglia di 123 (attualmente è fermo a 115 vittorie). In più di una circostanza, Valentino ha confermato di avere la velocità per competere con i migliori. E la sua infinita capacità di mettersi in discussione e l’esperienza acquisita negli anni saranno la componente aggiuntiva per le prossime sfide. Infine, a partire dall’annuncio della sua volontà di continuare i suoi fan hanno ritrovato un notevole entusiasmo.

Segui la pagina Moto GP
Segui
Segui la pagina Valentino Rossi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!